Elvis Presley in una registrazione audio: non ero io nella bara

Redazione

Elvis Presley in realtà non sarebbe morto e una sua registrazione audio confermerebbe la teoria dei cospiratori.

Elvis Presley vivo e in una registrazione audio sarebbe lui stesso ad ammettere la messa in scena del funerale.

Elvis Presley in una registrazione audio non ero io nella bara
foto@Pixabay

Dalla morte di Elvis Presley nell’agosto del 1977, sono state alimentate cospirazioni e teorie sulla “simulazione” della sua morte per tagliare definitivamente i ponti con il mondo dello spettacolo e ritirarsi a vita privata.

In passato, le immagini del suo cadavere nella bara avrebbero mostrato gocce di sudore che presumibilmente “provavano che era fatto di cera“, un nuovo video ha aggiunto poi nuova benzina sul fuoco.

Nella singolare registrazione audio, un uomo, che alcune persone affermano sensatamente essere Elvis, dice che il suo corpo non era nella bara.

L’audio, dove in effetti si percepisce una voce praticamente identica ad Elvis, dice: “C’era un mio caro amico che lavorava a Los Angeles e gli ho fatto fare una replica in cera di me e al tempo era il migliore del settore“.

Poi prosegue: “Gli ho detto che volevo che fosse fatto con gli occhi chiusi, sai, per far sembrare che stavo dormendo. Pensava che sarebbe stata una cosa tipo gag e naturalmente abbiamo finito per usarlo lì a Graceland per farlo visionare alla stampa“.

Tantissimi sono stati i commenti, ovviamente qualcuno dubita della voce, anche se identica, del vero Re del Rock n Roll, mentre altri credono fermamente alla versione della messa in scena.

Questa è la voce di Elvis. Sapevo che Elvis non era nella sua bara. È vivo e vegeto

Qualcuno invece commenta: “Accidenti! Non ci credo ma sembrava veramente che Elvis parlasse“.

La traccia audio con la presunta voce di Elvis è venuta fuori tempo fa e coincide tra l’altro con un’altra voce arrivata dopo che la moglie del cugino di Elvis, ha alimentato le voci sulla messa in scena della morte ed in particolare di una “riproduzione” in cera del corpo del cantante.

Next Post

Esisteva un quinto tunnel segreto nel bunker di Hitler

Il quinto tunnel segreto del bunker di Adolf Hitler sarebbe stato confermato grazie ad una ricostruzione digitale. Aldolf Hitler si è ucciso nel suo bunker a Berlino il giorno 30 aprile 1945, da allora le teorie sulla messa in scena della sua morte si sono susseguite negli anni. Come è […]
Esisteva un quinto tunnel segreto nel bunker di Hitler