Ennesimo asteroide si sta avvicinando al nostro pianeta

Redazione

Un asteroide delle dimensioni di due Statue della Libertà si sta avvicinando alla Terra. L’oggetto, chiamato 441987 (2010 NY65), sarà il più vicino possibile al nostro pianeta il 25 giugno, secondo il Daily Express che ha citato la fonte della Nasa.

La lunghezza del corpo celeste è di 187 metri, che, come indicato nel materiale, è il doppio della Statua della Libertà di New York. L’asteroide si muove a una velocità di 13,4 km/s.

Ennesimo asteroide si sta avvicinando al nostro pianeta

Si noti che nel punto più vicino al pianeta Terra, l’oggetto si troverà a una distanza di oltre 15 volte la distanza dalla Terra alla Luna. Tuttavia, è ancora abbastanza vicino da essere considerato un Near Earth Object (NEO).

La NASA ha dichiarato sul suo sito web Jet Propulsion Laboratory (JPL): “I NEO sono comete e asteroidi che sono stati spinti dall’attrazione gravitazionale dei pianeti vicini in orbite che consentono loro di entrare nelle vicinanze della Terra“.

L’interesse scientifico per le comete e gli asteroidi è dovuto in gran parte al loro status di detriti relativamente immutati del processo di formazione del sistema solare circa 4,6 miliardi di anni fa“.

I giganti pianeti esterni (Giove, Saturno, Urano e Nettuno) formati da un agglomerato di miliardi di comete e i frammenti rimasti da questo processo di formazione sono le comete che vediamo oggi“.

Allo stesso modo, gli asteroidi di oggi sono i frammenti rimasti dall’agglomerato iniziale dei pianeti interni che includono Mercurio, Venere, Terra e Marte“.

Tuttavia, l’asteroide è stato anche definito un asteroide potenzialmente pericoloso (PHA).

Il termine “potenzialmente pericoloso” non significa che un asteroide rappresenti una minaccia imminente per la Terra.

Ci sono diversi fattori sconosciuti che potrebbero influenzare il futuro percorso dell’asteroide, inclusa l’attrazione gravitazionale di altri corpi celesti nel sistema solare.

Next Post

Messico: Due oggetti fuoriescono dalla bocca di un vulcano

Molti ufologi affermano che ci sono basi aliene sotterranee. Alcuni UFO arrivano lì attraverso una vasta rete di tunnel e alcuni sono in grado di passare attraverso le prese d’aria dei vulcani attivi. Il famoso ufologo Scott Waring ha riferito di un altro incidente simile, durante il quale una telecamera […]
Messico Due oggetti fuoriescono dalla bocca di un vulcano