Enrico Papi sbarca su TV8 con Guess My Age

Per Enrico Papi questa è stata un’estate ricchissima di impegni e nuovi progetti: dopo essere tornato in tv, il conduttore ha “scoperto” anche il mondo della musica con “Moosoeca”, che ha riscosso un grande successo su “Youtube” .

Il conduttore sarebbe pronto addirittura ad approdare sul palco di Sanremo: “Enrico Papi sarà al prossimo Festival di Sanremo, ma non come conduttore, bensì come cantante in gara”, annunciava “Novella2000” qualche giorno fa.

E lo stesso Papi ammetteva: “Sarà una canzone sanremese che però piacerà molto al pubblico più giovane che già segue Fabio Rovazzi”. Infatti, come collaboratori Enrico Papi si è scelto Danti e Marnik, che hanno lavorato ai successi di Rovazzi, ma anche per la sua prima hit intitolata Mooseca.

In attesa di scoprire come andrà la sua carriera da cantante, tra poche ore lo vedremo nella veste che gli è più congeniale: il suo debutto su TV8, infatti, è fissato per il 28 agosto 2017 alle 20.30.

A lui è affidata la conduzione quotidiana, dal lunedì al venerdì alle 20.30, di Guess My Age – Indovina l’età, il nuovo game show che ha una sola regola: indovinare l’età di 7 sconosciuti.

Nelle prime 6 manche di Guess my Age – Indovina l’età, i concorrenti avranno a disposizione 6 indizi per capire: la Canzone, un brano musicale dello stesso anno di nascita dello sconosciuto; il Vip, la foto di un personaggio famoso che ha la sua stessa età; il Ricordo, il racconto di una aneddoto della sua vita; la Cronaca, un fatto di attualità che ha segnato il suo anno di nascita; lo Spettacolo, un evento del mondo dell’intrattenimento accaduto in quella stessa data; e lo Zoom, la possibilità di scrutare lo sconosciuto più da vicino.

Dopo aver indovinato l’età dei primi 6 sconosciuti, la coppia di concorrenti si gioca il tutto per tutto nella sfida finale. Questa volta, per indovinare l’età esatta del settimo sconosciuto – il più enigmatico e misterioso – i concorrenti possono contare su 4 tentativi e altrettanti indizi: ad ogni errore il montepremi preservato fino a quel momento si dimezza inesorabilmente.

«Quando mi è arrivata la proposta da Sky ho subito pensato fosse la sfida giusta: un canale con un obiettivo molto alto di crescita che punta su di me. Mi fa tornare giovane», dice il conduttore. «Dovrò farmi largo tra i giganti. A quell’ora è acceso tutto: Rai1 con I soliti ignoti, Rai2 con Camera Café, Canale 5 con Striscia la notizia…».

E proprio riguardo Mediaset: «La mia è stata una decisione condivisa con loro», dice.

E se nel frattempo dovessero programmare Sarabanda? «Potrebbero farlo, ma non è un programma come un altro e quando è stato condotto da persone diverse i risultati si sono visti. Sono ipotesi senza fondamento, ma se Mediaset decidesse di mandarlo in onda, io mi sentirei libero di fare altrove un game musicale simile che chiamerei Mooseca».

Next Post

Nanni Svampa, addio al grande cantautore milanese

Purtroppo il mondo della musica italiana è costretta a dire addio ad un altro dei suoi più celebri protagonisti, un autore capace di lasciare la sua impronta e di influenzare quanti sono venuti dopo: è morto a 79 anni Nanni Svampa, cantante milanese, celebre fondatore dei Gufi, gruppo che portava […]