Esistono versetti biblici che parlano del covid-19?
Esistono versetti biblici che parlano del covid-19

Il coronavirus ha scatenato una crisi sanitaria globale, spingendo molti a cercare conforto nella Bibbia, ma è vero che alcuni versetti parlano del COVID-19?

Il coronavirus (SARS-CoV-2) ha infettato più di 35,9 milioni di persone dal 2019 e ne ha ucciso più di un milione a partire dal 6 ottobre. Interi paesi sono stati bloccati per impedire la diffusione del virus, ma gli esperti temono che migliaia di persone possano ancora essere infettate nei prossimi mesi.

In questi tempi difficili, molti cercano conforto e risposte nelle sacre scritture.

Sono in molti a trovare conforto nella Bibbia e a segnalare alcuni versetti secondo i quali, il coronavirus era stato predetto, un utente ha detto su Twitter: “Corona o il coronavirus è nella Bibbia , scritto in Matteo 24 6-8.

Un’altra persona ha detto: “Molti sanno che il tempo è poco. Stiamo vivendo tempi pericolosi, come afferma la Bibbia. Il Coronavirus è solo un piccolo assaggio di ciò che accadrà nel prossimo futuro. Non temere ma continua a dimorare in Cristo“.

Sebbene il coronavirus non sia menzionato, come nome, nella Bibbia, alcuni cristiani hanno affermato online che ci sono passaggi e messaggi profetici che possono essere collegati alla pandemia.

Un passaggio comunemente menzionato è Matteo 24.

Esistono versetti biblici che parlano del covid-19

La scrittura dice: “Poiché si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno: e vi saranno carestie, pestilenze e terremoti in diversi luoghi. Tutti questi sono l’inizio dei dolori.”

Il brano è attribuito a Gesù Cristo che disse ai suoi seguaci cosa aspettarsi prima della sua seconda venuta.

Un racconto simile dell’insegnamento di Gesù si trova in Luca 21.

Il passaggio recita: “Poi disse loro: Nazione si solleverà contro nazione e regno contro regno: Grandi terremoti saranno in diversi luoghi, carestie e pestilenze; ​​e dal cielo ci saranno cose spaventose e grandi segni“.

Ma prima di tutto questo, metteranno le mani su di te e ti perseguiteranno, consegnandoti alle sinagoghe e alle prigioni, essendo condotto davanti a re e governanti per amore del mio nome“.

Un passaggio avverte anche della peste: “Se chiudo il cielo affinché non ci sia pioggia, o se comando alle locuste di divorare la terra, o se mando pestilenza tra il mio popolo“.

Se il mio popolo, che è chiamato con il mio nome, si umilierà, pregherà e cercherà la mia faccia e si allontanerà dalle vie malvagie, allora ascolterò dal cielo, perdonerò i loro peccati e guarirò la loro terra.

Molte persone che hanno letto la Bibbia credono anche che il coronavirus possa essere un presagio biblico di sventura.

Una persona ha detto su Twitter: “Pensando ai quattro cavalieri dell’apocalisse. Pestilenza, guerra, carestia e morte. #Coronavirus

Un altro utente di Twitter ha detto: “I quattro cavalieri dell’Apocalisse che rappresentano Guerra, Carestia, Pestilenza e Morte raffigurati nella Bibbia su Rivelazione 6: 2-8 sono molto probabilmente la causa di questo coronavirus in tutto il mondo“.

Non li vediamo, ma possiamo sentire la loro ira ovunque“.

Il Libro dell’Apocalisse è l’ultimo del Libro della Bibbia.

È stato scritto da Giovanni Apostolo e descrive in dettaglio le sue visioni profetiche della fine dei tempi.

Tra le sue visioni ci sono avvertimenti di pestilenze e carestie.

Tuttavia, secondo Ed Jarrett di Christianity.com, ci sono pochissime prove a sostegno dell’affermazione che COVID-19 è biblico.

Ha detto: “La storia è piena di piaghe, guerre e disastri naturali che uccidono un gran numero di persone. Ma nessuno di questi è stato un segno della fine“.

Loading...
Potrebbero interessarti

Partorisce in volo, figlio volerà gratis a vita

Fortunato il bambino nato proprio durante un volo di linea della compagnia…

Londra, Nicole ha un QI di 162 e vive in una roulotte con la famiglia rom

Per la gente abituata alle etichette, Nicole è una bambina rom, che…