Hotel per turisti sulla stazione spaziale russa

Redazione

La nuova stazione di servizio orbitale russa (ROSS) sarà composta da 5 moduli, di cui uno separato per i turisti spaziali.

Il successore della ISS sarà adattato per il turismo spaziale. Verrà creato un modulo separato con Internet per gli ospiti della stazione.

La nuova stazione di servizio orbitale russa (ROSS) sarà adattata al turismo spaziale già in fase di progettazione. Gli ospiti in orbita quasi terrestre avranno a disposizione un modulo separato, che diventerà uno dei componenti della stazione.

Secondo TASS con riferimento al primo vice progettista generale della Rocket and Space CorporationEnergia” Vladimir Solovyov, il ROSS includerà 5 moduli. 

Hotel per turisti sulla stazione spaziale russa

La stazione avrà un modulo base, un modulo di produzione target e un modulo logistico, un modulo piattaforma per l’assemblaggio, il lancio, la ricezione e la manutenzione di veicoli spaziali, nonché un modulo commerciale. 

Quest’ultimo sarà progettato per l’accoglienza simultanea di 4 turisti spaziali contemporaneamente. Questo modulo fornirà almeno un paio di grandi finestre e l’accesso a Internet tramite Wi-Fi.

Il design di ciascuno dei moduli sarà basato sul promettente modulo scientifico e di potenza della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), che è ancora in fase di sviluppo, e i componenti del ROSS saranno lanciati in orbita dai veicoli di lancio Angara-A5 dai cosmodromi di Plesetsk o Vostochny. 

Dagli stessi cosmodromi, ma utilizzando il razzo vettore Soyuz-2.1b, un modulo-laboratorio di produzione verrà periodicamente inviato a ROSS.

Next Post

Emicrania, scienziati scoprono una misteriosa causa

Dai residenti dell’Australia, che soffrivano di forti emicranie, è stata trovata nel cervello quella che viene chiamata tenia larvale. I medici di un ospedale australiano hanno trovato larve di tenia nel cervello di una ragazza di 25 anni che lamentava mal di testa persistenti. Una condizione nota come neurocisticercosi si […]
Emicrania scienziati scoprono una misteriosa causa