Esperimento tedesco: 1200 euro al mese per non fare nulla

Redazione

Più di due milioni di persone hanno fatto domanda per partecipare allo studio sul reddito di base e alla fine solo 122 sono state selezionate. Dal 1° giugno 2021 ricevono 1.200 euro al mese per tre anni. Questo fa parte di un progetto pilota che mira a indagare l’effetto dell’Unconditional Basic Income (RBI).

I partecipanti non hanno dovuto mostrare alcun documento e possono lavorare in futuro come desiderano. Sul sito si legge che i fortunati non hanno nessun tipo di obbligo verso i donatori, devono solo “compilare sette questionari online durante i tre anni di durata dello studio”.

Esperimento tedesco 1200 euro al mese per non fare nulla

Altre 1.380 persone compileranno anche questionari semestrali, ma non riceveranno un reddito di base, ma un’indennità per le spese. Sono stati scelti a caso.

Il denaro proviene da circa 150.000 donatori privati. I partecipanti non devono dichiarare le tasse per i 43.200 euro che riceveranno nel triennio. Verranno donati in totale 5,2 milioni di euro, finanziati da un’associazione no-profit di Berlino.

I promotori del progetto che si chiama “My Basic Income“, sono convinti che dare soldi a tutti i cittadini senza condizioni risolverebbe molti dei problemi della vita di oggi. Ad esempio, le persone non sentirebbero la pressione di dover guadagnare abbastanza soldi per sopravvivere. Le persone sarebbero più libere, più creative e generalmente più felici.

Indagherà anche se questa utopia sopravviverà nella vita di tutti i giorni: “Abbiamo analizzato cosa fanno le persone quando hanno sicurezza materiale per tre anni“, afferma il direttore dello studio Jürgen Schupp dell’Istituto tedesco per la ricerca economica (DIW). “Spendono i soldi o li conservano come riserva finanziaria? Smettono di lavorare o lavorano di meno? Stanno diventando più socievoli e donano di più? ”.

Tutto questo può essere determinato in questo grande esperimento, spiega Schupp nel podcast di DW sul business tedesco “People and Market“. I cambiamenti nel livello di stress possono anche essere controllati, usando campioni di capelli di alcune persone. Possono avere meno pressione grazie al reddito.

Per anni, il dibattito su un reddito di base incondizionato è stato estremamente ideologico. La domanda centrale è cosa fanno le persone quando non sono costrette a fare qualcosa. Molti detrattori lo considerano un’utopia per gli illusi di sinistra che vogliono oziare a spese della comunità.

I sostenitori, d’altra parte, lo vedono come una soluzione ai problemi attuali e futuri: ad esempio, genitorialità, aiuto nel quartiere e cura delle persone. Sostengono inoltre che i modelli verrebbero aggiornati e sviluppati per un futuro in cui i lavori classici scarseggiano a causa della crescente digitalizzazione e automazione.

Schupp spera inoltre di ottenere risultati su due temi molto apprezzati dagli oppositori del basic income: innovazione e imprenditorialità: “Forse i beneficiari del basic income saranno più coraggiosi nelle loro decisioni, ad esempio quando avviano un’attività in proprio o cambiano il proprio percorso di carriera”.

Vogliamo sapere” è il motto del progetto pilota. Michael Bohmeyer, dell’associazione “My Basic Income”, ammette che i risultati dello studio lo rendono nervoso. “Naturalmente, questo progetto pilota può anche dimostrare che il reddito di base non ha l’effetto che presumiamo“, dice in un video sul sito web del progetto.

Next Post

I gatti e i loro proprietari scientificamente hanno 5 tipi di relazioni

L’ Università di Lincoln, con sede nel Regno Unito, ha svolto un’indagine che chiarisce come si comportano i gatti rispetto all’uomo. Sebbene sia risaputo che i felini hanno personalità difficili e sono caratterizzati dall’essere per lo più “indipendenti“, il team di scienziati ha voluto studiare come si sentono questi animali […]
I gatti e i loro proprietari scientificamente hanno 5 tipi di relazioni