Facebook, acquisizione irregolare di WhatsApp: multa UE in arrivo?

Eleonora Gitto

Dalla UE multa in arrivo per Facebook? Forse l’acquisizione di WhatsApp è stata irregolare.

In occasione dell’acquisto di WhatsApp, Facebook avrebbe fornito delle informazioni ingannevoli.

Alla domanda, da parte della Commissione europea, se Facebook avesse la possibilità di collegare gli account del social al servizio di messaggistica, era stato risposto che questo era impossibile. Ciò avveniva nel 2014.

Ma sembra che ad agosto la politica sulla privacy di WhatsApp sia cambiata, e i dati degli utenti fra i due social sono stati realmente condivisi, al fine, secondo quanto dichiarato, di migliorare i filtri anti-spam e fornire dei suggerimenti migliori.

A fronte di questo la Commissione ha inviato una comunicazione di addebito, una sorta di inizio di procedura di infrazione, attendendo la risposta di Facebook, la quale rischia una multa molto consistente.

Proprio recentemente Facebook si è così espressa sulla questione: “Rispettiamo la procedura della Commissione e siamo sicuri che una revisione completa dei fatti confermerà che Facebook ha agito in buona fede”.

“Abbiamo costantemente fornito informazioni precise sulle nostre capacità tecniche, anche nelle osservazioni relative all’acquisizione di WhatsApp e nelle riunioni prima dell’aggiornamento della policy della privacy di quest’anno. Siamo lieti che la Commissione mantenga la sua decisione di autorizzazione (sull’acquisizione) e continueremo a collaborare e condividere informazioni necessarie ai funzionari per rispondere alle loro domande”.

Next Post

Adam West, il famoso Batman mette in vendita i suoi quadri

Chi non ricorda il famoso Batman di fine anni 60? Una serie tv durata pochi anni ma che aveva ed ha ancora oggi milioni di fan in tutto il mondo. Il protagonista, ovvero Batman in persona, era l’attore Adam West oggi 88enne ed evidentemente legato non solo al mondo del […]
adam-west-batman-vende-quadri