Giornata mondiale del paranormale, gli inglesi sono in testa

Redazione

La Giornata mondiale del paranormale si tiene il 3 maggio di ogni anno. La giornata incoraggia i credenti a riunirsi e condividere le loro esperienze su tutte le manifestazioni extraterrestri, con nuove informazioni che suggeriscono che i britannici sono in cima alla lista.

Secondo le statistiche pubblicate da PsychicWorld.com, il Regno Unito effettua più ricerche su Google relative agli alieni rispetto a qualsiasi altra nazione europea.

Giornata mondiale del paranormale gli inglesi sono in testa
foto@Flickr

Secondo quanto riferito, i britannici effettuano 624.000 ricerche sugli alieni ogni anno, con una media di 1.710 ricerche al giorno.

La Francia è la seconda nella lista, con il 35% in meno di ricerche di alieni rispetto al Regno Unito con 408.000 all’anno.

La terza è la Polonia, che si colloca non molto indietro rispetto alla Francia con 372.000 ricerche annuali di alieni su Google.

PsychicWorld.com ha rivelato che le seguenti sono le domande più frequenti sugli alieni ogni anno sono legate a “Che aspetto avrebbe un alieno“, “Dove sono gli alieni” e “Perchè gli alieni dovrebbero venire sulla Terra“.

Molte di queste ricerche potrebbero anche essere state effettuate da celebrità, come riporta il portale inglese Express, anche Robbie Williams ha confermato di credere negli alieni.

Nel 2018, il cantante ha spiegato che un UFO una volta gli era volato così vicino che avrebbe potuto “colpirlo con una pallina da tennis“.

Ha detto: “Ne ho visto uno proprio sopra di me. Se avessi tirato fuori una pallina da tennis avrei potuto colpirlo. Ho visto alcune cose strane. Ho sperimentato fenomeni che non riesco a spiegare“.

Per celebrare la Giornata mondiale del paranormale, le persone hanno condiviso i loro incontri inspiegabili online.

Tra i tanti episodi un utente ha dichiarato: “La nostra casa a Carolina del Sud aveva un fantasma che viveva lì. Ha vegliato sui miei figli e gli hanno parlato tutto il tempo. Ho visto mia nonna dopo la sua morte quando avevo 9 anni. Ero a scuola e quando i miei genitori sono venuti a prenderci l’ho detto a mia madre. Stava piangendo che mia nonna è morta nello stesso momento in cui l’ho vista“.

Next Post

La previsione: 8 maggio l'uomo scoprirà un clone della Terra

Un utente di TikTok ha fatto scalpore dopo una dichiarazione relativa al prossimo 8 maggio, quando ha rivelato che gli astronauti troveranno un’altra “vita umana nella galassia“. Un “viaggiatore del tempo” che ha affermato di viaggiare dall’anno 2582 ha anticipato un’enorme “scoperta”: che gli astronauti troveranno una seconda Terra il […]
8 maggio uomo scoprira un clone della Terra