Google Books metterà in rete milioni di libri gratis

Eleonora Gitto

Google Books è libero di mettere in rete milioni di libri gratis.

Il motore di Google che per permettere la ricerca di libri digitalizzati e in commercio, ha avuto l’ultimo nulla osta necessario per l’operazione. Si tratta di scansionare milioni di testi e metterli online.

La battaglia legale si è risolta positivamente per Google, dal momento che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto il ricorso dell’associazione Authors Guild, che aveva visto gravemente lesi i propri interessi dall’operazione.

Le conseguenze negative per il settore librario sono, infatti, facilmente prevedibili.

La Corte ha confermato la presa di posizione del giudice federale Denny Chin, il quale aveva sostenuto la tesi del cosiddetto Fair Use, vale a dire la presentazione a scopo didattico o di documentazione di materiale coperto da copyright.

L’Azienda di Mountain View ha spiegato che il prodotto funziona come un catalogo a schede per l’era digitale, fornendo alle persone un nuovo modo per trovare e comprare libri, portando avanti allo stesso tempo gli interessi degli autori.

Termina così con una vittoria su tutta la linea, una battaglia legale che aveva visto impegnata Google da oltre dieci anni, con importanti scrittori e editori che avevano contrastato duramente la strategia aziendale volta alla diffusione gratuita dei libri.

Next Post

Simona Ventura show di ritorno dall’Honduras

Inutile dire che la serata e la scena sono state tutte per lei: anche se ufficialmente non è più una concorrente in gara all’Isola dei Famosi, nella puntata andata in onda lunedì sera è stata lei la protagonista assoluta, e non poteva che essere altrimenti, viste le molte questioni lasciate in […]