Google interviene a favore dei migranti

Anche il colosso Google ha deciso di scendere in campo per aiutare i migranti e i rifugiati. Sul sito del motore di ricerca più utilizzato al mondo, anche nella versione italiana, apparirà un messaggio di richiesta di donazione, cliccandoci sopra BigG scrive: “L’Europa, il Medio Oriente e il Nord Africa stanno affrontando l’emergenza dei migranti e dei rifugiati, la più grande crisi umanitaria globale dalla Seconda Guerra Mondiale. Google ha donato 1 milione di euro alle organizzazioni che si occupano di aiuti umanitari in prima linea. Oggi ti inviamo a unirti a noi e a fare la tua donazione“.

Per raddoppiare l’impatto di questo contributo, Google devolverà un valore pari alla tua offerta per i primi cinque milioni di euro in donazioni, fino a raccogliere dieci milioni di euro da destinare agli aiuti umanitari. La tua donazione verrà trasmessa direttamente a Network for Good, che poi la distribuirà a quattro organizzazioni non profit impegnate nell’aiuto di rifugiati e migranti. Queste organizzazioni non profit si stanno mobilitando per fornire primo soccorso (riparo, cibo, acqua e cure mediche) per tutelare la sicurezza e i diritti delle persone bisognose. Google coprirà tutte le spese di gestione in modo che il 100% della tua donazione sia destinata ai casi di massima necessità” continua Google.

Le quattro organizzazioni che beneficeranno della donazione saranno, continua il comunicato:

Medici Senza Frontiere: l’associazione offre ai rifugiati ogni sorta di cura, dal sostegno psicologico ai beni di prima necessità, inoltre si occupa dell’allestimento di strutture sanitarie presso i campi profughi, aiuta le donne a partorire in sicurezza e mette a disposizione acqua pulita potabile.

Comitato Internazionale di Soccorso: l’organizzazione fornisce aiuti umanitari ai rifugiati che approdano sulle coste della Grecia, nonché in Afghanistan, Siria e paesi limitrofi, inoltre ogni anno si occupa del reinsediamento di migliaia di rifugiati negli Stati Uniti.

Save the Children: si impegna per la sicurezza dei bambini, fornisce alimenti, alloggi temporanei e beni di conforto per assicurare il benessere delle famiglie.

Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati: l’organizzazione fornisce ai siriani rifugiati assistenza di prima necessità, come protezione, rifugio, cibo, acqua e medicinali, inoltre allestisce centri di accoglienza i rifugiati possono registrarsi.

Chiunque voglia aderire alla donazione può farlo da qui

Loading...
Potrebbero interessarti

Apple Watch arriva in ritardo per un problema di tatto

Come già anticipato nei giorni scorsi, il nuovo dispositivo indossabile della Apple,…

Microsoft festeggia Hotmail: 20 anni di posta elettronica gratis

Hotmail, la piattaforma della posta elettronica di Microsoft, compie 20 anni. Il…