HTC Italia chiude, ma i prodotti saranno comunque disponibili

Redazione

“Confermiamo che HTC ha chiuso il suo ufficio italiano, tuttavia continueremo a portare avanti i nostri affari attraverso la rete di distributori locali già nostri partner. Come parte di uno strategico programma di riallineamento del business, che prevede l’adozione di un modello operativo più lineare ed agile, questa nuova configurazione ci permetterà una significativa e produttiva crescita attraverso le nostre tre aree di maggior interesse: smartphone, device connessi e realtà virtuale”, è quanto annunciato dalla stessa azienda HTC, tramite un comunicato ufficiale.

L’unica area interessata dal provvedimento, quindi, è solo l’ufficio italiano, ma questo non vuol dire che non potremo acquistare i suoi prodotti nel nostro Paese: come già spiegato da HTC, l’azienda ha una buona rete di distributori locali, grazie ai quali sarà possibili continuare a reperire tutti i suoi device tecnologici, perciò tale scelta aziendale non avrà nessuna ripercussione sui consumatori.

In pratica anche l’attesissimo arrivo in Italia del nuovo HTC 10 non è a rischio e i consumatori, se vorranno, potranno tranquillamente acquistare il telefono dopo la sua presentazione.

Con ogni probabilità, la chiusura di HTC Italia è dovuta a causa di risultati economici non molto soddisfacenti, almeno per ciò che riguarda il mercato italiano: risultati che potranno sicuramente cambiare con una nuova organizzazione e con strategie di marketing più aggressive.

Next Post

Melissa McCarthy sarà di nuovo Sookie in Una mamma per amica

Fin dall’annuncio ufficiale del ritorno della serie, la sua assenza nel cast era stata data quasi per certo, dato che l’attrice era impegnata su ben altri fronti e probabilmente poco disposta a vestire i panni di un personaggio interpretato oltre un decennio prima. Ed invece, anche se in ritardo, ma […]