Il bambino di vetro, le “famiglie naturali” di Federico Cruciani
Il bambino di vetro, le “famiglie naturali” di Federico Cruciani

Il bambino di vetro, il film girato a Palermo di Federico Cruciani arriva nelle sale il 14 aprile.

La storia che racconta in questo film il regista Cruciani è stata liberamente tratta dal libro “Figlio di vetro” di Giacomo Cacciatore edito da Einaudi.

Il protagonista è Giovanni, un bambino di dieci anni. Il piccolo ometto nel film è figlio di Vincenzo Vetro, un quarantenne che di notte lavora al mercato ittico di Palermo.

Agli occhi di Giovanni suo padre è un gigante di bontà, un modello da seguire.

Questo fino a quando Giovanni non scopre che il suo “eroe” in realtà è un corriere della droga al soldo del boss Scavone.

E in quel momento che inizia per il bambino un processo di maturazione forzato. Un processo che lo porta a guardare le cose con uno sguardo meno disincantato.

Federico Cruciani parlando del film ha spiegato: “Ho scelto di mettere al centro del film lo sguardo di un bambino di dieci anni conosciuto casualmente qualche anno fa in un vicolo palermitano. Uno di quei bambini che trattengono ancora l’innocenza della loro età ma che rendono già visibile la precoce maturazione. Per me, una folgorazione”.

“Lo spettatore – continua – vedrà con i suoi occhi, e si farà un’idea della realtà che viene rappresentata attraverso i suoi comportamenti e le sue reazioni. Quella che sembra, infatti, una storia di “famiglie criminali” si scoprirà essere alla fine, con un totale ribaltamento di prospettiva, per il bambino e per chi guarda insieme a lui, una storia di “famiglie naturali”

A curare la sceneggiatura del film, lo stesso regista Cruciani, Giacomo Cacciatore, Paolo Pintacuda e Josella Porto.

Nel cast Paolo Briguglia, Vincenzo Ragusa, Chiara Muscato, Claudio Collovà, Fabrizio Romano e Maziar Firouzi.

Loading...
Potrebbero interessarti

E’ Alice Sabatini “Miss Lazio 2015”

Lo scorso sabato, 29 agosto 2015, presso il comune italiano della provincia…

Antonino Cannavacciulo, è lui lo chef star dei social

Nella società odierna non basta essere bravi nel proprio lavoro, ma bisogna…