Il miglior fisioterapista è un robot tutto italiano

Ancora una volta, in ambito medico, l’Italia si conferma un’eccellenza con pochi pari al mondo, riuscendo a dare vita a prototipi ed invenzioni capaci di rivoluzionare interi settori della sanità.

Grazie all’ingegno e alla ricerca italiana il mondo può dare il benvenuto a Hunova, il robot riabilitativo che consente a medici e fisioterapisti di misurare, predire e prevenire molte patologie di carattere ortopedico e neurologico, con benefici importanti anche in campo geriatrico e sportivo.

Per realizzarla Movendo Technology, startup partecipata dall’Istituto italiano di tecnologia e dalla farmaceutica Sergio Dompé, ha messo a frutto un decennio di ricerca nel campo della robotica umanoide.

Per ora il macchinario è stato sperimentato con oltre 400 pazienti, che nel corso dei prossimi mesi aumenteranno, visto che a giugno comincerà la consegna dei primi 30 robot a diversi centri riabilitativi su tutto il territorio italiano.

Il robot Hunova consiste di una piattaforma su cui è posizionata una seduta mobile, con di fronte un corrimano e uno schermo touch screen.

La seduta e la piattaforma possono muoversi, sia in maniera fluida che in maniera elastica, per simulare diversi tipi di resistenza alla spinta necessari in diverse procedure. Una volta scelto il distretto corporeo e l’esercizio da effettuare, il fisioterapista imposta il tutto con un tablet o dal touchscreen e il test può cominciare.

Durante queste sessioni, il fisioterapista ha il controllo completo sull’esercizio, verificando da tablet che tutto si stia svolgendo correttamente. Ma non solo, perché Hunova registra tutta la performance e permette la misurazione di una serie di parametri che possono essere utili al personale sanitario per capire i progressi del paziente e orientare le sessioni successive.

Tra le prime strutture a riceverlo ci saranno la Casa della salute, a Genova, la Clinica San Francesco e il Centro medico specialistico di Verona, Ego Anima e Corpo a Castiglioncello, e infine il Gruppo Korian di Milano.

Oggi ogni Hunova costa 100mila euro, ma in futuro potrebbe scendere grazie alla produzione di massa e all’interesse di grandi imprese.

1 comment
  1. Lei è sicura che una macchina possa essere il “miglior fisioterapista”?
    Questi dispositivi nascono per semplificare il lavoro dell’uomo, non per sostituire quest’ultimo.
    Malgrado il contenuto del suo articolo lasci poi intendere il contrario, personalmente ritengo che il titolo sia piuttosto azzardato.
    Saluti.

Comments are closed.

Loading...
Potrebbero interessarti

Trattamenti estetici con tossina botulinica: anche per il 2017 saranno i più richiesti negli USA e non solo

La tossina botulinica si conferma, anche dai dati forniti dagli Usa per…

I giovani e il sesso, nasce il problema dell’anoressia sessuale

Evidentemente c’è fin troppo sesso che gira in rete, sui social ed…