Il mistero dei bambini verdi: leggenda o realtà?
Il mistero dei bambini verdi leggenda o realta

Chi erano i bambini verdi di Banjos, in Spagna, alcuni credono ad una leggenda basata sui bambini verdi del piccolo villaggio inglese di Woolpit.

Le due leggende sono separate da centinaia di miglia e più di sette secoli, ma rimangono uno dei misteri dell’umanità più intriganti.

Vediamo prima la versione spagnola. Secondo la storia, gli operai stavano facendo il loro lavoro nei campi vicino al villaggio di Banjos nell’agosto 1887 quando sentirono grida di angoscia. Trovarono un ragazzo e una ragazza rannicchiati insieme terrorizzati vicino all’ingresso di una grotta.

Stavano urlando in una lingua strana. I loro vestiti erano fatti di una specie di materiale metallico e la loro pelle era verde. Si diceva che i loro occhi fossero a forma di mandorla e avessero un aspetto leggermente negroide.

I Bambini verdi rifiutavano qualsiasi tipo di cibo

Gli operai fecero del loro meglio per consolarli e li portarono al villaggio dove li lasciarono sotto la cura di uno dei capi villaggio. Sebbene fossero ovviamente affamati, si rifiutarono di mangiare pane o carne fino a quando non gli furono offerti fagioli crudi.

La ragazza cominciò a stare bene, ma il ragazzo presto si ammalò e morì.

Per cinque anni prima della sua morte, la pelle della ragazza ha iniziato a perdere la sua tonalità verde ed ha imparato la lingua locale. Aveva una strana storia da raccontare. Disse che lei e il ragazzo, suo fratello, provenivano da una terra senza sole del crepuscolo perpetuo dove tutta la gente era verde.

Un giorno lei e il fratello furono “spinti da una forza oscura” e si ritrovarono nuovamente nella caverna dove erano stati ritrovati, seguirono la luce fino all’interno della stessa caverna. L loro morte pose fine a qualsiasi ulteriore indagine.

Ora torniamo indietro nel tempo in Inghilterra nel 12 ° secolo. Il villaggio di Woolpit, vicino a Bury St Edmunds, Suffolk era circondato da profonde fosse che servivano per intrappolare i lupi.

I bambini verdi parlavano una lingua sconosciuta

La storia è stata riportata per la prima volta da un prete, William of Newbridge, che ha dichiarato di averla inizialmente respinta come un racconto di fantasia, ma alla fine è stato convinto, a suo dire, dal “peso delle prove“.

Secondo la leggenda, un ragazzo e una ragazza dalla pelle verde sono stati trovati in una delle fosse tra il 1135 e il 1154. Come per la storia precedente, i bambini indossavano abiti strani, parlavano una lingua sconosciuta e non mangiavano altro che fagioli crudi.

Andarono a vivere con un cavaliere locale, Sir Richard de Calne, e il ragazzo morì presto. Tuttavia, a differenza della leggenda spagnola, la ragazza divenne donna e si sposò. Ha lavorato come domestica per Sir Richard e si diceva che fosse descritta come “spensierata“.

Dopo aver imparato l’inglese, la ragazza disse che lei e il ragazzo provenivano da una terra al crepuscolo. Potevano vedere un paese più luminoso lontano ma c’era un ampio fiume nel mezzo.

Come possono essere catalogate queste due storie? Si tratta di fenomeni di spiriti della natura, solo folklore antico che è stato ingigantito negli anni dai racconti? Questi erano bambini di una dimensione parallela o semplicemente giovani abbandonati, o forse la versione spagnola degli eventi è semplicemente una rielaborazione della storia inglese medievale?

foto@Wikimedia

Loading...
Potrebbero interessarti

Ufo, astronave aliena nei cieli di Savona

L’Ufo arriva a Savona, e adesso vediamo chi ha il coraggio di…

50 ballerine di lap dance ai funerali di un politico -video-

Lo ha riportato l’Oriental Daily News e la notizia ha fatto il…