Il telefono del bunker di Hitler venduto all’asta!

Redazione

Non solo cimeli di attori, personaggi dello spettacolo e della musica, possono essere venduti all’asta, sappiamo bene che esistono talmente tanti tipi di oggetti del passato che sono stati venduti, ma questo è davvero molto singolare.

Si tratta del telefono utilizzato da Adolf Hitler nel bunker di Berlino, un telefono che, come si legge nelle informazioni dell’asta, avrà portato alla morte tante persone, non per niente l’apparecchio in questione è stato descritto come: “L’arma più distruttiva di tutti i tempi”.

Il telefono utilizzato da Adolf Hitler è stato ritrovato nel bunker di Berlino dopo la caduta del dittatore e dove si era rifugiato, vivendo gli ultimi giorni prima della sua morte, l’oggetto è stato messo all’asta nel Maryland dalla Alexander Aste.

Venduto per la cifra di 243mila dollari e l’offerente ha voluto rimanere anonimo, si è portato a casa un pezzo di storia, seppur macabra, come la stessa casa d’aste rivela, è stato utilizzato per impartire ordini durante la seconda guerra mondiale: “E’ impossibile trovare una reliquia più incisiva dello strumento principale utilizzato dall’uomo che ha impersonato il male. Questo non era un telefono d’ufficio ma il dispositivo con il quale Hitler era solito impartire gli ordini di distruzione”.

A titolo informativo la reliquia, o per meglio dire il telefono del dittatore era un Siemens che in origine era di colore nero, successivamente ridipinto e inciso sopra il nome di Hitler, una svastica e il simbolo dell’aquila del Terzo Reich.

FONTE

Next Post

Cecilia Rodriguez, ottimi rapporti con l’ex cognato Stefano

Sentendosi poco apprezzata nel nostro paese, dove addirittura sarebbe considerata troppo “grassa” dagli stilisti per riuscire a sfondare nel mondo della moda, Cecilia Rodriguez è pronta a partire per l’America assieme al suo fidanzato, Francesco Monte, che frequenterà un corso di recitazione per sfondare nel cinema e togliersi di dosso […]