Imparare a camminare, qual è l’età giusta?

Redazione

Da quando i bambini vengono al mondo, si ripete ai genitori che tutti i bambini non sono affatto uguali, ognuno ha i suoi tempi nell’apprendimento e quindi non bisogna farsi prendere dall’asia e soprattutto far pressioni a un bambino che non si sente ancora pronto.

Se questa non è affatto una frase fatta ed è una sacrosanta verità, è indubbio che tutti i genitori sono assillati da una miriade di interrogativi, tra cui spicca senza dubbio:

qual è l’età giusta per imparare a camminare? Entro quanti mesi deve saper star sulle due gambine senza più gattonare?

Sottolineando ancora una volta che non tutti i bambini compiono i primi passi alla stessa età, generalmente intorno ai 12 mesi il bimbo è capace di stare in piedi e compiere passi in autonomia.

Le tappe seguite sono dapprima il controllo della testa, già verso i cinque mesi, poi tra i sei ed otto una maggiore stabilità e la capacità di star seduti, tra i nove ed i dieci mesi si impara a gattonare.

Nei due mesi successivi gradualmente ci si spinge a muoversi su due gambe, prima col supporto dei genitori, poi da soli.

I bambini più precoci iniziano a muovere i primi timidi passi anche a 8 mesi, altri bimbi invece aspettano i 14 mesi ed oltre, anche fino all’anno e mezzo di vita.

Next Post

Andrea Camilleri, morto lo scrittore autore di Montalbano

Deceduto a Roma lo scrittore Andrea Camilleri. Autore del famoso Commissario Montalbano, è morto a Roma all’età di 94 anni lo scrittore Andrea Camilleri, lo ha reso noto l’Asl Roma 1 con una nota ufficiale. La comunicazione della Asl Roma 1, conferma il decesso dello scrittore alle ore 8.20 della […]