In Italia la crisi si combatte a suon di e-commerce

Redazione

In Italia è passione e-commerce, crescono coloro che per fare acquisti si rivolgono alle decine di siti presenti in rete.

Facili da trovare, basta utilizzare il motore di ricerca, gli e-commerce propongono prodotti a ottimi prezzi e, grazie alla rivoluzione logistica in corso in tutto il Paese ormai è possibile ricevere a domicilio quel che si acquista in 24 48 ore, ma è durante le ore di lavoro e di ufficio che gli italiani fanno acquisti. Lo certifica una analisi statistica di www.advisato.it, il 57% degli acquisti avviene in media tra le 9 e le 18, il 30.9%  di sera o meglio tra le 18 e le 24.

E’ un settore ottimo quello dell’e-commerce, le imprese italiane hanno deciso di investire e lo continuano a fare riuscendo così a scardinare il circuito di crisi che invece a quanto pare continua a colpire il mondo reale.

In rete si acquista di tutto dai capi d’abbigliamento alle borse per arrivare ai cosmetici, ai gadget aziendali agli articoli per bambini o per la casa, alle biciclette, ai parafarmaci e prodotti per bellezza sino ad arrivare ai pezzi d’arredo. Insomma la rete per gli italiani è diventata un grande ipermercato dove scegliere comodamente cosa acquistare.

Tanti sono i nuovi e-commerce che hanno deciso di aprire una vetrina in lingua italiane, e molte sono le startup di giovanissimi che si lanciano in questo nuovo genere di servizi.

Tra tutte spicca il caso di Lanieri.com il primo e-commerce di abiti su misura maschili Made in Italy che recentemente si è aggiudicato il premio Netcomm eCommerce Award 2016. Se la buona moda si sceglie online stessa cosa la si può dire per i pezzi d’arredo made in Italy dove spicca

Arredatutto.com. Il prodotto italiano piace in Europa e nel mondo, posizionarlo in rete diventa necessario per le aziende che vogliono farsi conoscere dai milioni di internauti,  la potenzialità del web infatti è proprio quella di fare una vetrina internazionale da dove tutti possono acquistare e se gli italiani esportano bene è anche vero che importano tantissimo.

Sempre nel settore arredo spicca Livingo  un portale completamente dedicato all’arredo, sbarcato da poco sul mercato italiano dopo una ottima conquista della Germania e della Spagna. Livingo è nei fatti un immenso collettore di pezzi d’arredo sistemati in categorie facili da navigare, il database è così ben fatto che è capace di offrirci una comparazione di prezzi.

L’acquisto online piace a tutti, non solo agli italiani ma in generale agli europei, in una recente analisi statistica si legge che nel  2015 i consumatori europei hanno speso 455,3 miliardi di euro negli acquisti via web: una cifra in costante crescita, a dirlo sono gli esperti del settore ovvero la confederazione europea delle vendite online Ecommerce Europe.

Gli ottimi trend di crescita spingo a pensare che entro il  2017 si arriverò a sfiorare i 600 miliardi di incassi che nel 2018 diventeranno 660.

Next Post

O.J Simpson le rivelazioni: la moglie aveva un coltello

Il processo è stato un vero e proprio scandalo e oggi a distanza di molti anni arrivano nuove rivelazioni riguardo a quel tragico giorno in cui O.J. Simpson ha ucciso sua moglie Nicole Brown. La nuova ricostruzione dei fatti e dunque anche la rivelazione, arriva direttamente dall’ex agente Mike Gilbert, […]
OJ Simpson le rivelazioni la moglie aveva un coltello