Inquinamento, l’Onu bacchetta tutti senza appello

Si parla tanto di mobilità alternativa, di cibi più ecosostenibili, di attenzione all’ambiente che ormai è irrimediabilmente deturpato dagli eccessi umani, ma gli sforzi fatti finora bastano per mettere un freno concreto all’inquinamento e alle sue terribili conseguenze?

A quanto pare no: a lanciare l’ennesimo allarme è l’Onu, secondo cui le concentrazioni medie di anidride carbonica a livello globale hanno raggiunto 405,5 parti per milione nel 2017, con un trend in continuo aumento.

In buona sostanza, quindi, l’anidride carbonica, il metano e il protossido di azoto non solo non sono diminuiti ma anzi sembrano in costante crescita.

Senza tagli all’inquinamento atmosferico, sottolinea l’agenzia dell’Onu, “i cambiamenti climatici avranno impatti sempre più distruttivi”.

“La finestra di opportunità per agire è praticamente chiusa”, ha quindi ammonito il responsabile dell’agenzia Onu, Petteri Taalas.

Redazione

La redazione di veb.it si occupa di fornire agli utenti delle news sempre aggiornate, dal gossip al mondo tech, passando per la cronaca e le notizie di salute. I contenuti scritti da più autori contemporaneamente vengono pubblicati su Veb.it a firma della redazione.

Potrebbero interessarti

Spagna, annullata la dichiarazione di indipendenza della Catalogna

L’annuncio proviene dal giornale spagnolo online El Pais: La Corte Costituzionale di…

Matrimonio in aereo gratis? Con “Marriage in the Air” si può

Matrimonio in aereo e senza pagare una lira si può se sei vincitore…

Donald Trump: “stop all’ingresso di musulmani negli Usa”, è polemica

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump, è ora al centro…

Sud Africa, trovati i fossili di una nuova specie umana: l’Homo Naledi

E’ davvero sensazionale la scoperta che ha fatto la spedizione guidata dal…