Intel, grazie a Cortana il pc si accenderà con la voce

Che i computer di oggi sono oramai estremamente tecnologici e dalle potenzialità quasi infinite è cosa risaputa, come lo è anche che quelli di domani lo saranno ancora di più, pronti a rispondere ad ogni esigenza del loro fruitore.

Ad esempio, per i pc della Intel, molto presto non servirà neppure avvicinarsi per accenderli: basterà un comando vocale affinchè il computer si avvii.

Il colosso informatico Intel ha infatti appena svelato la sesta generazione di processori che resterà sempre in ascolto per il comando vocale impartito con la voce al computer: la novità è stata mostrata in un forum per sviluppatori a San Francisco, come riporta il blog Gizmodo, e riguarda i nuovi processori Intel Skylake.

Stando a quanto si legge nelle slide ufficiali di Intel mostrate ad IDF 2015, Skylake può gestire DirectX 12, OpenCL 2.0 e OpenGL 4.4 e prevede il supporto nativo per la decodifica/codifica di video in formato HEVC, VP8, VP9 e MJPEG. La nuova modalità “QuickSync”, poi, sfrutta le capacità di elaborazione multimediale dedicate della tecnologia grafica Intel per decodificare e codificare con velocità decisamente superiori, consentendo al contempo al processore di completare altre attività, migliorando le prestazioni complessive e la reattività del PC.

All’IDF 2015 c’è stato spazio anche per l’annuncio della funzione Speed Shift, che permette al processore di consumare ancora meno energia cambiando il proprio stato più in fretta, ma di certo è un’altra caratteristica ad aver attirato l’attenzione generale.

Next Post

Ice Bucket Challenge è servito per la ricerca sulla Sla

Per settimane vip e gente comune si sono riprese mentre si lanciavano secchiate di acqua ghiacciata, pubblicando i filmati su Youtube, per sensibilizzare la popolazione mondiale a donare, per sostenere la ricerca sulla Sla. Non sono certo mancate le polemiche, dato che per molti non sarebbe stata certo una secchiata […]