John Wetton, addio a un’altra stella del rock

Ennesimo lutto nel panorama musicale internazionale: è morto John Wetton, il celebre cantante e bassista, all’età di 67 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro.

La morte è stata confermata dai suoi ex colleghi, come Geoffrey Downes degli Asia che ha twittato: “MI dispiace essere il messaggero della triste notizia della scomparsa di un caro amico, un compagno di band e il mio co-autore, John Wetton”, e da un successivo comunicato ufficiale.

La sua carriera decollò negli anni Settanta quando il suono profondo e potente del suo basso divenne una vera e propria firma nel periodo.

Ex membro dei King Krimson, proprio durante l’era Red, cioè nei primi anni Settanta, Wetton ha collaborato con un numero impressionante di band, dai Roxy Music di Brian Ferry agli Uriah Heap passando per gli UK, finendo poi per dar vita con una parte degli Yes e degli Emerson, Lake & Palmer agli Asia.

Con i King Crimson realizzò tre album, Larks’ Tongues in Aspic (1973), Starless and Bible Black e Red (1974), oltre all’album dal vivo USA: l’apporto di Wetton fu consistente, sia in fase di composizione che in fase di esecuzione.

Viene considerato il terzo grande bassista prog scomparso in tempi recenti, dopo Chris Squire (Yes) e Greg lake (Elp).

Negli ultimi anni l’attività di Wetton era stata limitata da una serie di problemi di salute, fra cui un intervento di triplo bypass al cuore.

Next Post

Andrea Marcaccini, giallo sulle accuse della sua ex

Un inizio alquanto complicato per l’Isola dei Famosi e il suo cast: se la puntata del 30 gennaio è stata rinviata per maltempo, e quella di ieri ha visto scontri anche accesi tra la conduttrice e i naufraghi già insofferenti alla pioggia, non poteva mancare un altro “scandalo”, che potrebbe […]