Kobe, carne pregiata e città modernissima

Da qualche tempo a questa parte, nei ristoranti più esclusivi in cui si servono tagli di carne pregiati e costosi, ha cominciato a spopolare la carne di Kobe.

Per i buongustai questo è tra i tagli di carne più raffinati ed appetibili e c’è addirittura chi si “azzarda” a definirlo il taglio di carne più buono in assoluto.

Nata come una prelibatezza prettamente giapponese, dato che si ricava solamente dal wagyū, un bovino giapponese di manto nero della razza di Tajima, che viene allevato nella Prefettura di Hyōgo, l’antica Provincia di Tajima, si è lentamente diffusa in tutto il mondo, anche se a prezzi esorbitanti.

Questa carne, infatti, viene solo da bovini di razza pura, alimentati in modo particolare in modo da rendere il sapore della carne intenso ma delicato: una delizia che può costare fino a 300 euro al kg.

Ma Kobe è anche una città di oltre un milione e mezzo di abitanti, situata nell’isola di Honshū. Una città dalla storia millenaria ma dall’architettura modernissima: è stata infatti quasi completamente ricostruita dopo il 1995, quando fu devastata dal terribile terremoto di Hanshin-Awaji, che provocò oltre 4000 vittime.

Inoltre già nel 1945 era stata pesantemente danneggiata dai bombardamenti americani che provocarono oltre 8000 vittime tra i civili.

Loading...
Potrebbero interessarti

Attentato suicida in Afghanistan, morti 6 soldati americani in missione

Ieri mattina un Kamikaze ha compiuto un attentato suicida a 50kilometri da…

190mila euro di multa per eccesso di velocità

L’incredibile episodio accaduto nella provincia di Hainaut dove il proprietario di un…