La milanese Foodinho acquisita dalla spagnola Glovo

Redazione

La startup milanese Foodinho è stata acquisita dalla spagnola Glovo, azienda nata a Barcellona nel 2014 che per la prima volta diventa protagonista fuori dalla Spagna.

Il fondatore di Foodinho, Matteo Pichi e il fondatore di Glovo, Oscar Pierre, hanno spiegato i dettagli dell’acquisizione: Pichi ricoprirà il ruolo di Country Manager italiano, in un processo che trasformerà l’azienda Foodinho. Glovo, offre un servizio che non si occupa solo del cibo a domicilio, ma dell’anything delivery: tramite a un applicazione che ricorda molto lo stile di Uber, i corrieri consegnano di tutto e in meno di un’ora.

Glovo trasporta qualsiasi cosa in pochi minuti. Hai bisogno di qualcosa dalla farmacia, o al supermercato? Vuoi inviare fiori ad un amico? Hai bisogno di un caricabatteria per il telefono? Desideri ordinare uno spuntino per l’ufficio? Glovo fa tutto questo, e in pochi minuti. Da oggi a Milano, ma molto presto saremo in altre grandi città italiane, ha dichiarato Pierre al Sole 24 Ore.

“Glovo è pioniere di questa tendenza e ha dimostrato in poco tempo di avere tutte le carte in regola per imporsi sul mercato Europeo. Sono lieto che Foodinho e la nostra selezione di ristoranti e di bike messenger professionisti siano stati scelti per sviluppare il business internazionale di Glovo, partendo da Milano”, ha commentato Pichi.

“L’Italia è un processo di espansione molto naturale per Glovo, perché qui ci sono molte somiglianze con il mercato spagnolo, in termini di operazioni, di città e di cultura. E poi è anche un Paese senza grandi leader di mercato. Per questo lo abbiamo individuato come primo obiettivo al di fuori della Spagna, la partnership con Foodinho è una grande opportunità, non solo per i loro risultati di business, ma soprattutto per la loro squadra e la loro cultura aziendale. Abbiamo fiducia nella squadra Foodinho”, ha concluso Pierre.

Next Post

Samsung, a breve lo smartphone pieghevole

Entro i primi mesi del 2017 l’azienda Samsung potrebbe presentare il primo smartphone pieghevole, secondo quanto riportato dalla testata sudcoreana ETNews. ETNews ha scritto che l’azienda sta già lavorando nella realizzazione di questo nuovo device e sembra essere a buon punto, ma non sono ancora disponibili ulteriori informazioni riguardanti il […]