La sonda Juno si avvicina a Giove
La sonda Juno si avvicina a Giove

La sonda Juno si avvicina a Giove, il pianeta gigante del sistema solare.

Il 4 luglio ci sarà l’incontro ravvicinato col pianeta, dopo che la sonda ha percorso addirittura 500 milioni di chilometri.

Juno è la navicella che nel corso della storia dei viaggi spaziali, si avvicinerà maggiormente a Giove.

Il compito della navicella della Nasa è di studiare e raccogliere dati sulle aurore, osservare la superficie attraverso le nubi, acquisire elementi che siano in grado di ricostruire la storia e la formazione del gigante gassoso.

Per quel che riguarda la partecipazione alla missione, l’Italia è presente con la realizzazione di due strumenti della sonda.

Il primo è uno spettrometro a raggi infrarossi che si chiama Jira, acronimo che sta per Jovian InfraRed Auroral Mapper.

Jira è stato costruito dalla divisione Avionica di Leonardo-Finmeccanica, il cui responsabile scientifico è l’Inaf, l’Istituto Nazionale di Astrofisica.

Il secondo strumento si chiama Kat, Ka-Band Translator, che è stato realizzato da Thales Alenia Space Italia, la cui responsabilità scientifica è stata affidata a Luciano Less, dell’Università La Sapienza di Roma.

La sonda è stata lanciata il 5 agosto 2011, e finalmente il 4 luglio attiverà il suo motore per entrare in orbita attorno al pianeta.

Loading...
Potrebbero interessarti

Google vara Home, l’assistente vocale per casa

Google vara Home, l’assistente vocale per casa Era da molto che si…

Scrivere a penna stimola il cervello più della tastiera

Uno studio neuroscientifico realizzato per conto di Microsoft dai due ricercatori di…