Lavoro, Ministro Poletti: il part time aiuta

Eleonora Gitto

Il Ministro del Lavoro Poletti interviene sul part time, cioè sui rapporti di lavoro a tempo parziale.

Questa modalità di lavoro è sempre esistita ma, non si sa perché, è pure sempre stata oggetto d’incomprensioni, polemiche, misunderstanding, cattive interpretazioni e quant’altro.

Forse le forme di part time sono state eccessive, fra part time orizzontale, verticale e diagonale, e forse le retribuzioni si sono sempre rivelate più scarse di quello che dovevano essere. Fatto sta che comunque il lavoro a tempo parziale ha sempre favorito, per fortuna, le donne.

Sono queste, dice Poletti, che fra faccende di casa, sistemazione della prole, spesa e così via, purtroppo, hanno sempre avuto meno tempo a disposizione degli uomini. E sono state penalizzate in termini di retribuzioni.

Sul tema, il Ministro Poletti ha comunque affermato che “nella legge di stabilità è stato inserito il part time per gli ultimi tre anni di lavoro da fare al 50%, una misura che aiuta l’invecchiamento attivo. Per la flessibilità bisogna invece trovare una modalità che sia socialmente equa e finanziariamente sostenibile”.

Tutto ciò è stato sostenuto dal membro del governo durante la presentazione del programma di Rai Tre il posto giusto.

Next Post

Lavoro, animatori turistici cercasi: le offerte inverno 2015

In questo inverno 2015, le offerte di lavoro nel settore turistico si sono moltiplicate e una delle categorie più ricercate, è proprio quella degli animatori turistici. Sono molte le agenzie che per l’inverno 2015 e, soprattutto, in vista delle festività natalizie, cercano animatori turistici. Si cercano giovani da inserire nei […]
Lavoro, animatori turistici cercasi: le offerte inverno 2015