L’effetto acquatico, la forza dell’amore…a prima vista

Eleonora Gitto

L’effetto acquatico, ultimo film di Sólveig Anspach, approderà nelle sale cinematografiche italiane dal 30 agosto 2016.

L’effetto acquatico è ultimo film di Sólveig Anspach in tutti i sensi: la regista islandese-francese ci ha lasciato prematuramente per un cancro al seno il 7 agosto 2015. Aveva 55 anni.

In questo film c’è amore. Un amore così forte che nemmeno un oceano può impedire.

Lei è Agathe (Florence Loiret Caille), istruttrice di nuoto. Lui è Samir (Samir Guesmi) un operatore di gru in un cantiere a Montreuil, nella periferia di Parigi.

Lei è una donna molto forte, lui un innamorato a prima vista.

Samir per stare più vicino alla sua Agathe decide di scriversi a un corso di nuoto e vuole proprio lei come istruttrice.

Samir, però, nuota come un pesce e Agathe non ci mette molto a scoprire la bugia.

E lei detesta le bugie. Poi l’istruttrice è trasferita per lavoro in Islanda. Ma Samir non si arrende: non sarà certo un oceano a fermarlo.

Sólveig Anspach, autrice anche di Queen of Montreuil e Lulu Femme Nue, è morta prima di completare le riprese, ultimate dopo dallo sceneggiatore del film Jean-Luc Gaget.

Il suo film è stato presentato in anteprima alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes 2016, dove ha vinto il premio SACD.

Nel cast Samir Guesmi, Philippe Rebbot, Florence Loiret Caille, Didda Jonsdottir, Olivia Cote e Bouli Lanners.

Next Post

I cancelli del cielo, torna al cinema il capolavoro di Cimino

Il 25 agosto la Cineteca di Bologna rilancia nelle sale italiane il capolavoro di Michael Cimino “I cancelli del cielo” nella versione restaurata. La nuova versione del film è stata supervisionata dallo stesso Cimino prima della sua recente scomparsa. Il film, titolo originale Heaven’s Gate, è del 1980 ed è definito […]
I cancelli del cielo, torna al cinema il capolavoro di Cimino