Legambiente, coste italiane devastate dal cemento

Eleonora Gitto

Il cemento ogni anno ingoia chilometri di coste italiane: l’allarme di Legambiente.

Secondo Legambiente, ci troviamo a fronteggiare una situazione di estrema gravità, col cemento che trasforma ogni anno 8 chilometri di coste.

Senza contare quelle già abbondantemente compromesse, ovviamente.

Circa un terzo delle spiagge è minacciato dall’erosione, e dalla plastica e dagli scarichi cittadini.

La plastica, in particolare, è diventata, quasi in ogni dove, un vero flagello. Oltre ad essere presente in abbondanza sulle spiagge, è presente anche in mare aperto, dove sempre più spesso si formano delle vere e proprie isole galleggianti.

Come noto la plastica è biodegradabile solo in tempi molto lunghi. Il rapporto Ambiente Italia 2016, presente e futuro delle coste in Italia, contiene questi e altri dati.

La presentazione è stata fatta oggi a Roma. Gli ambientalisti parlano di “settemila chilometri di coste minacciati dalla pressione di cemento e inquinamento, sui quali pesano le conseguenze di politiche miopi e inefficienze storiche”.

La Sicilia del governatore Crocetta, detiene il triste primato della Regione con più urbanizzazione costiera, con circa 350 chilometri, seguita a ruota da Calabria e da Puglia.

La Regione più virtuosa in quanto a tutela ambientale delle spiagge è invece la Sardegna.

Next Post

Il robot Curiosity cerca l'acqua su Marte

Il robot Curiosity cerca, scrutando palmo a palmo la superficie, l’acqua sul Pianeta Marte. É passato all’incirca un anno da quando si è scoperto che sul pianeta rosso c’è l’acqua e che ancor oggi scorre. Da allora Curiosity, avvalendosi del periodo favorevole in queste settimane, cerca di fotografarla mente scorre da […]
Il robot Curiosity cerca l'acqua su Marte