Il robot Curiosity cerca l’acqua su Marte

Eleonora Gitto

Il robot Curiosity cerca, scrutando palmo a palmo la superficie, l’acqua sul Pianeta Marte.

É passato all’incirca un anno da quando si è scoperto che sul pianeta rosso c’è l’acqua e che ancor oggi scorre.

Da allora Curiosity, avvalendosi del periodo favorevole in queste settimane, cerca di fotografarla mente scorre da qualche parte, o magari ristagna sulla superficie del pianeta.

Come noto la presenza di acqua avvalora l’ipotesi della presenza della vita.

In base alle tesi dei planetologi, acqua salata potrebbe scorrere sulla superficie quando il clima è più caldo, cioè sostanzialmente adesso.

Ma Jim Green, responsabile del settore planetario della Nasa, avverte: “Fotografare questi luoghi non è così semplice come guidare il rover fino a un sito e raccogliere un campione di suolo. I potenziali siti dove scorre l’acqua si trovano su pendii ripidi e inoltre bisogna fare molta attenzione a non contaminarli con eventuali microrganismi portati dalla Terra”.

I siti più favorevoli sembrano essere quelli ripresi dall’alto dalla sonda Mro.

Si tratta di strisce più scure che paiono essere percorse dall’acqua.

Sarà il rover a fotografare queste strisce più da vicino, sperando che si tratti effettivamente di acqua salata.

Next Post

Alicia Keys, ai BET Awards splendida al naturale

«Non voglio nascondermi più. Non la mia faccia, non la mia mente, non la mia anima»: così Alicia Keys, 35 anni, cantante americana che ha venduto 15 milioni di dischi in America e 35 milioni nel resto del mondo, aveva annunciato diverse settimane fa la sua volontà di dire addio al […]