Lenti a contatto? Quelle di nuova generazione hanno lo zoom

Redazione

Se per alcuni, magari coloratissime, sono soltanto un vezzo estetico, per la maggior parte delle persone le lenti a contatto sono una comodità, per evitare l’ingombro degli occhiali quando si hanno problemi di vista.

Sempre più comode ed adatte ad ogni tipo di occhio, le lenti moderne sono lontane anni luce da quelle rigide di qualche decennio fa, quando bastava un urto per farle volare letteralmente via dall’occhio.

E nel prossimo futuro saranno anche iper-tecnologiche: dai laboratori della University of California San Diego arrivano infatti le lenti a contatto che permettono di zoomare e vedere tutto anche da lontano.

Nello specifico i ricercatori hanno misurato i segnali elettro-oculografici generati quando gli occhi effettuano movimenti specifici (all’alto in basso, da destra a sinistra e il semplice battito) e hanno creato una lente a contatto biomimetica morbida che ha risposto direttamente a questi impulsi.

In soldoni, la lente è in grado di modificare la lunghezza focale, come un vero ‘zoom’, in base ai segnali generati.

La lente robotica potrebbe in futuro avere uno sviluppo dedicato per l’uso di “protesi visive, occhiali regolabili e robotica”, ha spiega il team di Jinrong Li.

Al momento comunque si è ad uno stadio sperimentale e servirà presumibilmente ancora qualche anno affinché queste lenti lascino il laboratorio.

Next Post

Oms, anche le sigarette elettroniche sono ufficialmente dannose

Finora gli studi portati avanti negli ultimi anni, che hanno visto come protagonista la sigaretta elettronica, sono stati a dir poco contrastanti: se in un primo momento questa era stata accolta ed acclamata come l’alternativa perfetta alla sigaretta tradizionale, meno tossica e con meno agenti patogeni e cancerogeni, col passare […]