Oms, anche le sigarette elettroniche sono ufficialmente dannose

Finora gli studi portati avanti negli ultimi anni, che hanno visto come protagonista la sigaretta elettronica, sono stati a dir poco contrastanti: se in un primo momento questa era stata accolta ed acclamata come l’alternativa perfetta alla sigaretta tradizionale, meno tossica e con meno agenti patogeni e cancerogeni, col passare del tempo i giudizi son mutati in negativo.

Ma finora non c’era quella certezza che invece ora è arrivata direttamente dall’Organizzazione mondiale della sanità: secondo l’organizzazione, questi prodotti “non sono privi di rischi e l’impatto a lungo termine sulla salute e sulla mortalità è ancora sconosciuto.

Esistono prove indipendenti insufficienti per sostenere che l’uso di questi prodotti possa aiutare le persone a smettere di usare il tabacco convenzionale”.

Nel suo Rapporto 2019 sul tabacco l’Oms sottolinea come la “disinformazione dell’industria del tabacco in merito alle sigarette elettroniche sia una minaccia attuale e reale. C’è una mancanza di chiarezza sul fatto che questi prodotti abbiano un ruolo da svolgere nella cessazione del fumo”.

E si aggiunge che, anzi, “ci sono anche preoccupazioni reali riguardo al rischio che rappresentano per i non fumatori che iniziano a usarli, in particolare i giovani”.

“I giovani che fumano le sigarette elettroniche sono esposti alla nicotina, che può avere effetti a lungo termine sul cervello in via di sviluppo”, si legge nel documento.

C’è, inoltre, un concreto rischio di dipendenza da questa sostanza, dato che ci sono sempre più prove disponibili che dimostrano come i giovani non fumatori che usano le ecig hanno il doppio delle possibilità di cominciare a fumare sigarette tradizionali più tardi nella vita.

Loading...
Potrebbero interessarti

Milano, Ospedale San Paolo nel mirino ritardi nelle biopsie

Come racconta lo stesso sito ufficiale, l’Azienda Ospedaliera San Paolo-Polo Universitario di Milano…

Disturbi alimentari tanti giovani ne sono colpiti

Le persone alle prese con un disturbo alimentare in genere non avranno…