L’icona degli anni ’80 è Super Mario

Protagonista di oltre cento videogiochi targati Nintendo, è lui l’icona indiscussa degli anni ’80: non ce n’è per nessuno, da Madonna fino ai Beatles, gli odierni quarantenni ricordano Super Mario come eroe della loro giovinezza.

Baffoni, maglia rossa e cappello con l’inconfondibile “M”, Super Mario, protagonista di videogiochi che hanno venduto oltre 446 milioni di copie nel mondo, è il personaggio più conosciuto da oltre 8 italiani su 10, più di Nelson Mandela e del compianto Sandro Pertini.

È quanto emerge da uno studio di marketing condotto da Levissima su circa 1000 genitori di età compresa tra i 35 e i 50 anni, in occasione del lancio della limited edition di Issima, la bottiglietta di acqua minerale da 33 cl pensata per i bambini. Lo studio è stato realizzato con metodologia WOA (Web Opinion Analysis).

“I videogiochi sono stati per i ragazzi cresciuti negli anni ’80 una novità assoluta e la loro formazione è stata fortemente segnata dall’avvento di questa tecnologia – afferma Luca Jourdan, professore di antropologia sociale all’Università degli Studi di Bologna “Alma Mater Studiorum” –. Super Mario, protagonista indiscusso di quella fase videoludica, è lo specchio di quegli anni contraddistinti dal trionfo del neoliberismo e dall’ideologia del mercato. E’ chiaro quindi che una tale  figura, simbolo del boom commerciale di quegli anni, sia diventata centrale nella memoria di quella generazione che l’ha poi trasmessa a quelle successive”.

Next Post

Salerno, paura contagio per una bimba punta da una siringa abbandonata

Una tranquilla passeggiata con la propria famiglia, su una spiaggia sita sul lungomare di Salerno, si è trasformata in un incubo, per una bimba di soli otto anni, e per tutta la sua famiglia, che ora attende con ansia i risultati del test. La bimba infatti, mentre passeggiava indossando dei […]