Litfiba presentano al mondo il loro nuovo album

Oggi come ieri, la loro anima rock è rimasta immutata e lo dimostrano in modo lampante nel loro ultimo lavoro discografico che hanno appena presentato a tutti i loro fans che l’attendevano in trepidante attesa.

Da venerdì è infatti arrivato in tutti i negozi il nuovo e undicesimo album della carriera dei Litfiba, Eutòpia.

Di nuovo insieme dopo dieci anni, per un quattro mani senza filtri e schietto che ci riporta alle loro origini (quelle di via de’ Bardi 32, a Firenze), Ghigo Renzulli e Piero Pelù ritornano con la maturità di ciò che sono diventati.

“Voglio un paese dove la realtà di ogni cosa sia come appare dove chi merita vincerà”, recita una strofa del brano che dà titolo all’album: il duo sogna  un luogo meraviglioso, quasi impossibile nella realtà, il posto dove è bello stare, come quello scelto per la presentazione di questo disco e cioè una vecchia chiesa sconsacrata di Firenze.

Un album puro, sincero, senza aiuti né trucchi elettronici. «Dentro c’è un po’ del sogno di John Lennon, Gandhi, Rita Levi Montalcini, persone che trasmettono energie positive per un mondo migliore». Non un mondo di favole: «Un posto bello e possibile, un’isola che c’è» spiega Pelù, ottimista, nonostante tutto.

Tra i titoli, ‘In nome di Dio’, dedicata alle vittime del Bataclan; ‘Maria Coraggio’ a Lea Garofalo e alla figlia Denise e ‘Intossicati’, ispirata alla lotta per non far installare un inceneritore nei pressi di Firenze e alla Terra dei fuochi.

Con l’album è partito da Firenze anche l’instore tour nelle principali città italiane, che porterà i Litfiba lunedì a Milano, mercoledì a Roma, giovedì a Bari, venerdì 18 novembre a Palermo, sabato a Catania e mercoledì 23 novembre a Napoli.

Next Post

Ennio Morricone, il Maestro al concerto per poveri in Vaticano

Il Maestro Ennio Morricone al concerto per poveri in Vaticano. La Sala Paolo VI piena per l’occasione. Il Maestro Ennio Morricone si è esibito stasera davanti a migliaia di persone, una sala gremita fino all’inverosimile. L’occasione era particolare: un concerto dedicato ai poveri, una raccolta di fondi per i bisognosi, […]