Bruno Vespa, taglio di stipendio alla Rai

In tempi di crisi anche i “cospicui” stipendi che riescono ad ottenere i personaggi televisivi, sono soggetti a ridimensionamenti e decurtazioni, ne sa qualcosa, a quanto pare, anche il grande Bruno Vespa vedendosi tagliare il compenso per il suo famoso talk show, naturalmente si tratta di un taglio che certamente non “metterà in difficoltà” il giornalista.

Mentre molti suoi colleghi hanno preferito “emigrare” verso lidi più floridi, passando alle reti private per non correre il rischio di vedersi diminuire lo stipendio, ed altri hanno saputo giocarsi così bene le proprie carte che la tv di Stato, in tempo di tagli e crisi, gli ha addirittura aperto ulteriormente i “rubinetti”, invece lui ha avuto la peggio: da anni personaggio di punta, per questa stagione Bruno Vespa dovrà dire addio a una parte consistente dei suoi lauti guadagni.

Certamente non diventerà povero e continuerà a guadagnare cifre stellari, ma ben lontane da quelle di colleghi più fortunati come Fabio Fazio o Antonella Clerici, che la Rai ha ritenuto indispensabili e quindi non vi ha voluto rinunciare a nessun costo.

Il conduttore, che negli ultimi anni aveva maturato guadagni per un milione e 930mila euro, scenderà a un milione e 200mila euro per lo stesso numero di puntate del talk show di seconda serata: 120 a stagione. Si tratta di un contratto biennale, un anno in meno, quindi, rispetto ai contratti precedenti del giornalista.

La notizia arriva direttamente da viale Mazzini, portata da fonti dell’AdnKronos, che sostengono sia stato lo stesso direttore generale Mario Orfeo a comunicare le novità al consiglio d’amministrazione.

“Porta a Porta” quindi sarà ancora su RaiUno, ma il so conduttore dovrà accontentarsi di guadagnare di meno.

Nella stessa riunione, poi, il cda Rai ha dato il suo via libera alla società di produzione L’Officina che vede insieme Fabio Fazio e Magnolia per l’allestimento del programma “Che tempo che fa”, che dal prossimo 24 settembre ripartirà su Rai1 anziché su Rai3 che l’ha ospitato in tutti questi anni.

Milena Gabanelli sarà invece condirettrice di Rai News con delega allo sviluppo del web e del data journalism. La Gabanelli, dopo vent’anni alla guida di Report, è stata assunta in Rai nel gennaio scorso dall’ex dg Campo Dall’Orto come vicedirettore per l’offerta informativa del digital, in previsione della nascita del portale web Rai24 non approvato dal cda del maggio scorso insieme con il piano complessivo di riforma delle news.

Next Post

Malaria, il ceppo che ha ucciso Sofia forse diverso di quello dei bimbi ricoverati

Non c’è alcuna certezza che il ceppo del parassita che a Brescia ha causato la morte per malaria della piccola Sofia Zago, sia lo stesso che ha fatto ammalare i due bimbi che sono rientrati da poco da un viaggio dal Burkina Faso. Pare che il parassita che ha colpito […]
Malaria, il ceppo che ha ucciso la piccola Sofia forse diverso da quello dei bimbi ricoverati