Mai pranzare sulla scrivania da lavoro, ecco perchè

VEB

Molte persone credono che lavorare durante l’intervallo pranzo, consumando il pasto direttamente alla propria scrivania, sia una strategia efficace per ottimizzare il tempo, consentendo di completare maggiori mansioni e concludere l’orario lavorativo più velocemente.

Mai pranzare sulla scrivania da lavoro ecco perche
Foto@Pixabay

Ma, è veramente vantaggioso per la propria routine professionale e personale pranzare mentre si lavora?

Due specialisti hanno analizzato se consumare il pasto in ufficio, durante una giornata lavorativa particolarmente intensa, rappresenti effettivamente il metodo più adatto per rigenerarsi e preservare l’efficienza per il resto della giornata.

Vi sono aspetti sottovalutati riguardo le conseguenze di non concedersi una pausa pranzo autentica.

La tendenza a lavorare mentre si pranza cosa nasconde? Secondo l’ezCater 2023 Lunch Report, che ha intervistato 5.000 impiegati, quasi la metà ammette di omettere la pausa pranzo almeno una volta a settimana.

Il report mostra che il 23% lo fa per terminare i compiti assegnati entro le scadenze, il 22% teme di non avere abbastanza tempo per completare il lavoro se non si impegnano durante il pranzo, e il 20% ha troppi impegni e riunioni per potersi permettere una vera pausa.

Non prendersi una pausa adeguata porta, a lungo termine, a esaurimento, stress e una minore capacità di concentrazione, spiegano gli esperti.

Da tale indagine, il 48% dei dipendenti riporta di sentirsi meno affaticati dopo aver fatto una pausa pranzo.

Contrariamente alla convinzione che saltare la pausa pranzo possa risparmiare tempo, in realtà questa pratica diminuisce l’attenzione e abbassa i livelli di produttività“, spiegano.

L’importanza di concedersi una pausa pranzo effettiva. Dall’indagine emergono i benefici di una pausa pranzo, con il 53% dei lavoratori che testimonia un incremento della lucidità mentale quando si concede una vera pausa.

Il 78% afferma che fare una pausa pranzo migliora significativamente le proprie performance lavorative“.

Quindi, cosa sarebbe meglio fare? Se possibile, si consiglia di lasciare la scrivania e utilizzare un luogo ben preciso per pranzare, o uscire all’aperto se il tempo lo permette.

Che si prepari il pranzo da soli, si opti per il take-away o si decida di mangiare fuori, l’importante è scegliere pasti equilibrati che includano una varietà di macronutrienti per mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e garantire energia costante per l’intero pomeriggio, evitando l’eccessivo ricorso a caffeina o snack poco salutari.

Next Post

Per dimagrire devi fare 10 pasti al giorno

Esperti nutrizionisti affermano che adottare un regime alimentare che preveda fino a 10 pasti giornalieri potrebbe rappresentare una strategia più efficace per migliorare la salute, rispetto al tradizionale modello di tre pasti principali. Tale approccio si rivela particolarmente vantaggioso per chi soffre di disturbi gastrointestinali, quali acidità di stomaco, gastroparesi […]
Per dimagrire devi fare 10 pasti al giorno

Possono interessarti