Mangiare senza ingrassare: quali grassi fanno bene?

Redazione

Erroneamente si crede che, per perdere peso ma anche solamente per abbassare il colesterolo e vivere meglio, bisogni eliminare del tutto i grassi.

Una convinzione del tutto errata, dato che tutti i macronutrienti presenti nei cibi devono essere presenti, anche se nella giusta proporzione.

Ma è anche importante sapere che non tutti i grassi sono uguali: ci sono infatti quelli “buoni” e quelli “cattivi”.

Qual è la differenza?

Innanzitutto i grassi sono di due tipi: grassi saturi e insaturi. Gli acidi grassi saturi sono quelli più dannosi, perché aumentano i livelli di colesterolo nel sangue e quindi possono contribuire all’aumento del rischio di malattie cardio-vascolari, mentre gli acidi grassi insaturi, invece, fanno bene all’organismo e hanno un buon impatto sul colesterolo.

I grassi saturi, purtroppo per noi, si trovano soprattutto in prodotti animali come carne, latte, latticini, uova, ma anche oli vegetali come quelli di palma o di cocco ne sono ricchi, e per questo questi alimenti vanno consumati con moderazione.

I grassi insaturi si trovano invece principalmente negli oli vegetali, come l’olio di colza, di arachidi o di semi di girasole, oltre che avocado, frutta secca e pesci grassi.

Se neppure con questi si può eccedere a cuor leggero, è comunque vero che hanno benefici maggiori: aiutano a proteggere il cervello, diminuiscono le probabilità di infiammazione e soprattutto fanno bene alla salute del cuore, abbassando il livello di colesterolo.

Next Post

Ricettopoli, si allarga l’indagine a Cosenza

Oggi i medici devono seguire direttive molto ferree nelle loro prescrizioni, talmente limitative che sovente i pazienti diventano insofferenti. Ma come purtroppo accade spesso, in Italia, fatta la legge e subito trovato il modo di aggirarla, naturalmente in modo illegale. Ma per fortuna oggi c’è poco da scherzare, e grazie […]