Messico: Migliaia di pesci muoiono senza motivo

Redazione

Mistero sulle spiagge del Messico dove migliaia di pesci stanno morendo senza un apparente motivo.

I residenti locali portavano cestini e secchi precipitandosi sulla spiaggia di Acapulco, lasciata vuota dopo il rigoroso lockdown del coronavirus, per raccogliere i pesci e portarli a casa

Migliaia di pesci si sono arenati su una spiaggia messicana, lasciando gli abitanti sbalorditi dalla misteriosa morte di massa.

Il filmato catturato sulla spiaggia di Acapulco, nello stato messicano sud-occidentale del Guerrero, mostra un’enorme distesa di pesci che giace senza vita sulla sabbia.

I residenti locali, compresi i bambini piccoli, si sono affrettati a vedere la bizzarra scena mentre alcuni cercavano già di raccogliere il pesce direttamente portandolo con le braccia.

Alcuni hanno cercato di riempire i loro cestini e secchi con pesce e altri hanno caricato il pesce sul loro camioncino.

Si ritiene che il pesce appartenga a una specie di sgombro o un comune pesce martello.

Secondo i rapporti, alcuni residenti credevano che il fenomeno fosse causato dall’assenza di persone a causa del blocco di Covid-19.

Ma Sabas Arturo de la Rosa Camacho, che si occupa di mantenere le spiagge nel comune di Acapulco, credeva che l’aspetto misterioso del pesce non avesse nulla a che fare con il coronavirus.

Ha anche respinto le affermazioni secondo cui il fenomeno era causato dalla mancanza di ossigeno nell’acqua.

Il funzionario ritiene che sia stato causato da banchi di pesci di mare che si avvicinano alla riva per cacciare le sarde, secondo i rapporti.

La gente del posto ha accolto con favore l’arrivo di migliaia di pesci sulla spiaggia poiché i commercianti di pesce e i mercati sono stati chiusi durante il blocco.

Secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University, il Messico ha registrato 15.529 casi di Covid-19 e 1.434 decessi correlati.

Next Post

Coronavirus, complottisti convinti: è una bufala elaborata

Nel mezzo di una pandemia globale, negli Stati Uniti teorici della cospirazione hanno trovato un altro modo per diffondere pericolosa disinformazione sul COVID-19, seminando dubbi sulla sua gravità e negando l’esistenza stessa della pandemia. Dal 28 marzo, i teorici della cospirazione, che hanno legato questa battaglia al titolo ” denari del […]
Coronavirus complottisti convinti una bufala elaborata