Messico: Statua di Gesù bambino piange lacrime di sangue

La statua del Gesù Bambino “piange lacrime di sangue” e la gente del posto pensa che sia un messaggio di Dio.

Come riportano i media locali, è la quarta volta che la stessa statua, ad Acapulco, in Messico, piange lacrime di sangue e la chiesa sta lavorando per verificare la veridicità.

Una statua che per i locali è la riproduzione del bambino Gesù, ha iniziato a piangere lacrime di sangue, e credono che sia un segno di Dio.

I residenti del villaggio rurale messicano Kilometro 42 ad Acapulco, dicono che tale manifestazione potrebbe essere una risposta al crescente crimine della zona.

Si sostiene che questa è la quarta volta in cui la statua di Gesù ha pianto lacrime di sangue nel 2019.

Secondo i media locali e come riporta il Mirror Online, la prima volta che la statua in ceramica, che è conservata in una residenza privata, ha sanguinato lacrime era il primo dell’anno.

I residenti credono che la statua stia esprimendo infelicità per i livelli di criminalità in ascesa nel distretto, che ha una media di 111 omicidi per ogni 100.000 abitanti, secondo il Consiglio dei cittadini per la sicurezza pubblica e la giustizia penale.

La residente locale Soledad Natividad Flores ha detto ai giornalisti: “Molte persone pensano che questa manifestazione sia opera del Diavolo, mentre altri credono che sia un messaggio di Dio”.

Un sacerdote di Tambuco ha confermato che i rappresentanti della Chiesa cattolica indagheranno sulle affermazioni per assicurarsi che nessuno si stia approfittando dei devoti.

Ha anche ammesso che potrebbe esserci una “spiegazione razionale perché non tutto è un fenomeno spirituale“.

Loading...
Potrebbero interessarti

83 anni, si risveglia a 10 ore dalla morte

Un 83enne residente in Ucraina è stata rianimata a distanza di 10…

Continuano a morire gli uccelli anche in Europa

Le segnalazioni di uccelli che cadono dal cielo morti, continuano ad aumentare…