Microsoft brevetta programma per parlare con i propri defunti

Redazione

Microsoft ha richiesto brevetti che potrebbero consentire loro di sviluppare un’intelligenza artificiale rivoluzionaria che consentirebbe alle persone di “parlare” ai loro parenti defunti.

Microsoft brevetta programma per parlare con i propri defunti

Fondamentalmente, l’idea della tecnologia è che l’IA prenderebbe le reliquie digitali lasciate da una persona, viva o morta, e addestrerebbe un chatbot a imitare il loro modo di parlare usando quei dati.

Il brevetto rilasciato è per uno strumento che utilizza “immagini, dati vocali, post sui social media, messaggi elettronici, lettere scritte” per fare esattamente questo.

Come da rapporti nel protocollo , i documenti sono stati presentati all’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti e parlano di creare un “modello 2D o 3D di una persona specifica” utilizzando immagini e video di essi.

Non si tratta specificamente di replicare i morti, ma semplicemente di creare un chatbot che potrebbe permettere di “conversare e interagire con la personalità di una persona specifica“.

Tuttavia, menziona che potrebbe “corrispondere a un’entità passata o presente [come] un amico, un parente, un conoscente, una celebrità, un personaggio di fantasia [o] una figura storica“.

Questo bot sarebbe anche in grado di chiamare “uno o più archivi di dati conversazionali” se gli viene posta una domanda che non comprende e possiederebbe un “carattere vocale” basato su registrazioni recuperate da dispositivi come gli assistenti domestici intelligenti.

Tutto questo è bello, anche se a tratti davvero macabro, ma nel brevetto non viene menzionato se il prodotto sarà destinato anche la mercato consumer.

Tuttavia, non può essere lontano. Ci sono già aziende come HereAfter AI che stanno cercando di fare qualcosa di simile.

Next Post

Lascia la mancia al ristorante, ma la cameriera vuole di più

Un normale pasto ad un ristorante è diventato virale sui social dopo la reazione della cameriera. Doveva essere un piacevole pasto in un ristorante, e tutto procedeva senza intoppi, fino a quando non è arrivato il momento di pagare. “Ho cenato in un ristorante cinese locale con un amico“, ha […]
Lascia la mancia al ristorante ma la cameriera vuole di piu