Morto Tomas Milian un attore a 360 gradi

Certamente ricordato per il suo ruolo di “Er monnezza” e più tardi dell’ispettore Nico Giraldi, Tomas Milian si è spento all’età di 84 anni.

L’attore è deceduto a Miami dove viveva da diversi anni, spesso i suoi viaggi preferiti si fermavano in Italia e soprattutto a Roma dove è diventato un pezzo della storia cinematografica della città insieme all’attore Franco Lechner, meglio conosciuto come Bombolo.

Tomas Milian naturalmente non si ferma solo a pellicole quali: “Delitto a Porta Romana”, “Delitto al ristorante cinese” ma recita per grandi nomi come Pier Paolo Pasolini, Luchino Visconti e Alberto Lattuada.

Il poliziesco all’italiana, o come veniva anche chiamato “poliziottesco”, ha dato la notorietà all’attore e lo ha fatto diventare praticamente una leggenda, un contributo particolare alla creazione del mito è stato quello di Ferruccio Amendola che ha doppiato l’attore per l’Italia.

Tomas Milian è nato a L’Avana nel 1933 figlio di un generale dell’esercito di Machado, dopo aver frequentato la scuola di recitazione, qualche anno dopo, nel 1966, l’arrivo in Italia gli apre le strade a scritture di altissimo pregio per: Bolognini, Zurlini ed altri grandi autori, ma i “cult” sono dietro l’angolo e dagli anni 70 comincia a nascere il mito di “Er Monnezza”, con qualche variante come ad esempio in “Uno contro l’altro praticamente amici” insieme a Renato Pozzetto, oppure in “40 gradi all’ombra del lenzuolo” passando per “Messalina Messalina!”.

Tomas Milian all’anagrafe era: Tomás Quintin Rodriguez

Loading...
Potrebbero interessarti

Gianni Morandi in pieno ottobre è tempo di mare

Lui è sempre attivo sui social, si può dire che ormai i…

Malcom-Jamal Warner commenta la brutta vicenda Bill Cosby

Tutti sanno dello scandalo avvenuto alcuni mesi fa, dopo alcune rivelazioni di…