Muore durante la diretta streaming su Facebook
Muore durante la diretta streaming su Facebook

Stati Uniti, Chicago, Illinois. Un giovane uomo ha filmato involontariamente in diretta streaming su Facebook il suo omicidio. Antonio Perkins, questo il nome della vittima, 28 anni, stava registrando la diretta con alcuni suoi amici, quando a un certo punto nel filmato si sentono dei colpi di pistola. Antonio viene colpito da alcuni proiettili vaganti e si accascia a terra, facendo cadere lo smartphone.

Le immagini sono confuse, si vede l’erba, si sentono gli spari in lontananza. Antonio stava trascorrendo il pomeriggio insieme ai figli e ad alcuni amici e aveva deciso di condividere quel momento di svago sul suo profilo Facebook con una diretta streaming. D’improvviso si sentono una decina di colpi d’arma da fuoco in rapida sequenza. Il ragazzo lascia cadere il telefono e a quel punto del filmato si sentono solo le grida degli amici che tentano di soccorlerlo. “Oh my God” urla una donna. “Chiama la polizia, sbrigati” grida un uomo. “Tony, stai bene, Tony?”, dice un’altra voce femminile, parlando alla vittima.

Purtroppo per Perkins non c’è stato nulla da fare, ferito al collo e alla testa il giovane muore poco dopo.  Antonio Perkins lavorava da McDonald’s ed era appena stato promosso, secondo il sito New York Daily News l’uomo di solito trascorreva al lavoro tutti i pomeriggi, ma quel tragico giorno aveva chiesto un permesso per poter stare in compagnia della famiglia.

Le persone che stavano facendo la diretta non erano una gang e di sicuro non erano l’obiettivo della sparatoria, Antonio si è solo trovato nella traiettoria sbagliata al momento sbagliato. Gli investigatori stanno analizzando il video con la massima attenzione per cercare di rintracciare i colpevoli di questa tragedia.

Loading...
Potrebbero interessarti

HTC One X9 in arrivo anche in Italia

l’HTC One X9 sta arrivando in Italia: ecco qui la probabile data…

12 e 13 agosto tutti a testa in su per avvistare le stelle cadenti

Come ogni anno si aspetta trepidanti il mese di agosto non soltanto…