Napoli, omaggio a Totò nel Rione Sanità

Eleonora Gitto

Omaggio a Totò nel Rione Sanità di Napoli.

Sono passati 50 anni da quando è morto il grandissimo Totò, il Principe, Antonio De Curtis (Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfiro-genito Gagliardi de Curtis di Bisanzio).

Una serie di incontri si sono succeduti in Comune per arrivare pronti alla data fatidica del 15 Aprile, il giorno dell’anniversario.

Ma gli incontri si sono succediti anche alla stessa Soprintendenza.

I preparativi fervono nel Rione Sanità, ma in generale in tutta Napoli.

Tuttavia nel Rione ci sarà una votazione riguardante l’arredo urbano da approntare per la ricorrenza. Un fatto che coinvolge, molto positivo.

Pasquale Calemme, Presidente della celeberrima fondazione San Gennaro, composta da commercianti, cooperative e associazioni civiche, si è così espresso in vista della giornata del ricordo del grande comico partenopeo: “Quest’anno lavoreremo sull’arredo urbano: vogliamo prenderci cura dei luoghi dove viviamo e riscoprire siti fortemente identitari come la Sanità lo è stata per Totò”.

Statue, arredi, fioriere, probabilmente anche musiche, saranno decisi così in maniera diffusa, collettiva, democratica, con un’idea che coinvolge la cittadinanza.

E sarebbe bene che la ricorrenza avesse un’eco internazionale, oltre che napoletano e italiano, perché questo grande attore del Novecento merita di passare alla storia come grande artista non solo nel nostro Paese.

Next Post

Lutto per Miguel Bosè: è morta sua nipote Bimba

Bimba Bosè, 41enne modella, stilista, attrice, dj e cantante, è morta a causa di un cancro al seno con cui ha lottato per più di due anni. Un grandissimo dolore per tutta la famiglia Bosè. Artista dai molti volti, Eleonora Salvatore, questo il suo vero nome, era nipote di Lucia […]
lutto miguel bose morta bimba