Nasa: Cerca astronauti da isolare per 8 mesi missione Marte

Redazione

La Nasa ha cominciato a cercare astronauti che possano resistere ad un isolamento di 8 mesi per la prossima missione su Marte.

Il progetto Artemis della NASA sta reclutando persone che siano in grado di isolarsi in una struttura test russa per 8 mesi per analizzare lo stress di una vera missione a lungo termine nello spazio.

La NASA sta studiando i problemi psicologici e fisici che gli astronauti potrebbero affrontare in missioni a lungo raggio sulla Luna e su Marte.

L’agenzia spaziale è alla ricerca di volontari che vivranno in totale isolamento per una missione simulata di otto mesi in una struttura speciale vicino a Mosca.

Gli “astronauti” potrebbero non lasciare mai la terra, ma saranno soggetti a tutti gli stress e le tensioni di un viaggio di otto mesi simulato su Marte.

La struttura russa, l’Istituto per i problemi biomedici, ha già ospitato questo tipo di simulazione, la più lunga delle quali è stata un’epica “missione” di 520 giorni a partire da giugno 2010.

Nasa Cerca astronauti da isolare per 8 mesi missione Marte

L’equipaggio tutto maschile si affidava a scorte di cibo, attrezzature e altri oggetti essenziali imballati all’interno di una nave spaziale finta.

Solo elettricità, acqua e aria sono state fornite dal mondo esterno, hanno detto i funzionari dell’ESA.

Per questa prossima missione, un piccolo equipaggio internazionale vivrà insieme in isolamento per otto mesi.

Utilizzeranno dispositivi per la realtà virtuale per controllare i robot sperimentali e condurranno vari altri esperimenti scientifici progettati per mostrare come un equipaggio in isolamento a lungo termine gestisca lo stress di una missione spaziale.

Una volta chiuse le porte, i volontari saranno esclusi da ogni contatto con il mondo esterno, tranne che per un collegamento radio ritardato.

Dovranno affrontare emergenze simulate e una routine lavorativa quotidiana. Naturalmente affronteranno la noia e, senza dubbio, l’attrito personale dal confinamento in soli 550 metri cubi, l’equivalente di nove container per camion.

Mentre i soggetti del test saranno pagati dalla NASA, non è stata menzionata alcuna somma specifica.

Il modulo di domanda dice semplicemente “Esistono diversi livelli di compensazione a seconda che tu sia o meno associato alla NASA o che tu sia un dipendente o un appaltatore della NASA“.

Tuttavia, le qualifiche richieste escluderanno la maggior parte delle “persone comuni”. La NASA afferma di cercare cittadini statunitensi di età compresa tra 30 e 55 anni che parlano correntemente inglese e russo.

Anche la formazione di ufficiali militari, una laurea in scienze o altre qualifiche simili sono considerate essenziali.

Next Post

Sapete che molte mamme mangiano la propria placenta?

Per i pochi che non lo sapessero, la placenta è un organo del corpo femminile che collega, durante la gravidanza, il feto in sviluppo alla parete uterina per consentire, tra le altre cose, l’assorbimento dei nutrienti, la regolazione termica, l’eliminazione dei rifiuti. Durante il parto, poi, la placenta si stacca […]
Sapete che molte mamme mangiano la propria placenta