Nasa e Palermo, 3D-Cubro-Space: un progetto per respirare nello spazio

Eleonora Gitto

A Palermo è stato presentato 3D-Cubro-Space, il progetto co-finanziato da European Space Agency (ESA) e National Aeronautic and Space Administration (NASA) destinato a rivoluzionare le prossime missioni nello spazio.

3D-Cubro-Space, ossia “Three-Dimensional CUlture of BROnchial mucosa in microgravity: a new model to study respiratory cell differentiation and stress during SPACE-flight”.

In pratica “un nuovo modello per studiare la differenziazione delle cellule delle vie respiratorie e lo stress durante il volo spaziale”.

Il progetto, presentato a Palermo, è gestito dallo Iemest, Istituto euro-mediterraneo di scienza e tecnologia in collaborazione con Nasa, Università di Palermo, Leiden (Olanda), Southampton (Gran Bretagna) e Galveston (Texas).

Lo scopo principale del progetto sarà studiare gli effetti dell’assenza di gravità sull’apparato respiratorio.

Il progetto, co-finanziato da Nasa e Agenzia spaziale europea, (Esa) si occuperà si eseguire una serie di esperimenti in orbita propedeutici alla prima missione spaziale su Marte.

Tale sperimentazione si chiama 3D-Cubro-space ed è divisa in tre fasi:

  • terrestre, iniziata già a Palermo sia nei laboratori Iemest sia in quelli del Bionec. In questa fase i campioni di un innovativo modello cellulare saranno preparati e adattati all’International Space Station (ISS);
  • in orbita, all’interno della ISS;
  • finale, che sarà effettuata in tutti i centri di ricerca internazionali che partecipano al progetto (Palermo, Leiden, Southampton e Galveston). In questa fase conclusiva i campioni saranno analizzati dai vari gruppi con base in Europa e negli Usa al fine di studiare differenti aspetti cellulari e biomolecolari.

Le ricerche sono cominciate nel 2016 e finiranno nel 2020. Il progetto dovrebbe dare un valido contributo alla conoscenza degli effetti dell’assenza di gravità sull’apparato respiratorio.

I risultati avranno ricadute per tutti i successivi viaggi nello spazio, soprattutto per le previste missioni sul Pianeta Marte.

 

Next Post

Il Segreto, anticipazioni martedì 4 ottobre

Nelle scorse puntate abbiamo visto finalmente riaccendersi una speranza di salvezza per Ines, affetta da una grave forma di diabete, e abbiamo visto anche una Francisca più combattiva che mai, che però ha finito per dubitare anche dell’unico uomo che le è stato vicino, Raimundo. Nella puntata di oggi de […]