Olanda, scandalo investe un ex direttore della banca del seme

Una storia che ha dell’incredibile, che è difficile da definire se non apostrofandola come grottesca ed insensata, tutta ancora da chiarire.

L’Olanda è il luogo del misfatto: la vicenda in questione riguarda 22 persone, tutte nate negli anni ’90 grazie all’inseminazione artificiale e alla donazione di seme nella banca di Bijdorp, vicino Rotterdam.

A oltre 20 anni di distanza, tutte loro hanno intentato una causa collettiva contro il dottor Jan Karbaat, morto a 89 anni lo scorso aprile e ex direttore della clinica incriminata, chiusa nel 2009 per irregolarità amministrative.

Il sospetto, terribile, è che l’ex direttore della banca del seme avesse usato in alcune fecondazioni artificiali il suo stesso sperma e si basa su una rassomiglianza fisica molto sospetta riscontrata in varie persone nate tutte dai ‘donatori’ di Bijdorp.

Come testimoniato dalle pazienti, prima di effettuare l’inseminazione,  Karbaat si allontanava dalla sala con la scusa di dover prendere del “seme fresco” in una stanza vicina. Si tratta di una circostanza che, anni dopo, ha fatto sorgere ulteriori sospetti sulla provenienza del seme.

A rivelare la verità sarà il test del Dna, che sarà effettuato su alcuni oggetti personali sequestrati durante una perquisizione ordinata proprio nelle scorse ore.

L’esito della analisi ha già confermato i sospetti di 19 famiglie, stabilendo che i rispettivi figli potrebbero essere stati fecondati dal seme di Karbaat.

Ma è probabile che anche le madri che in quella clinica sono state fecondate e che sinora non sono intervenute nella disputa legale, comincino ad osservare i propri figli cercando i segni di un’altra paternità.

Karbaat  non si è mai definito un normale ginecologo, né un direttore della banca del seme qualsiasi, ma un “pioniere nel campo della fertilità”.

Karbaat inoltre riteneva di essere in ottima salute e intelligente e pensava di poter donare i propri geni al mondo: che la sua fosse una ideologia così radicata da portarlo a compiere un gesto del genere?

Loading...
Potrebbero interessarti

Legittimo, in assoluto, tutelare la salute

A Bardolino -Veneto- come in tantissime altre città della nostra Penisola, il…

Allattamento, ecco fino a quando si può prolungare

Se siete in dolce attesa o avete in progetto di allargare la…