Pandemia: Il tempo sembra scorrere diversamente?

Redazione

Il fenomeno del tempo che scorre in modo così strano durante questa pandemia, si sta verificando in tutto il mondo mentre le persone affrontano lunghi periodi di isolamento. La prova è negli innumerevoli meme e GIF in rete, che raffigurano la confusione di massa su quale giorno, mese e persino anno sia

Allora perché sembra che sia ancora marzo 2020 ma anche che allo stesso tempo siano passati 1.000 anni da allora? Che succede con il senso collettivo della linea temporale? Lo ha spiegato al portale mtlblog.com Eric Lewis, professore di filosofia e musica alla McGill University. 

Pandemia Il tempo sembra scorrere diversamente

Come uno che studia la filosofia della musica improvvisata – sai: tempo, cadenza, ritmo, il Prof. Lewis ha spiegato che la pandemia ha rivelato qualcosa che c’è sempre stata: “la nozione elastica del tempo“.

Molti dei marker che utilizziamo per tenere traccia del passare del tempo sono scomparsi. Quindi la nostra capacità di sapere cognitivamente quanta durata ha avuto luogo è inficiata“.

Ha fatto l’esempio di una normale giornata lavorativa in cui si andava a lavorare, si sedeva in ufficio, si faceva una pausa pranzo e si tornava a casa.

Sai sempre che ora è basato sulla sequenza delle tue attività, giusto?” spiega il professore:

Molti di noi hanno interrotto quel programma, quindi abbiamo perso questo modo di segnare il passare del tempo attraverso i ritmi della nostra giornata“.

Il prof. Lewis lo ha paragonato all’ascolto di musica.

È il ritmo della musica che ti fa sapere dove sei nella progressione della canzone. Se perdi il ritmo, stai perdendo il senso della durata“, ha detto. 

Di conseguenza, ha detto che molti di noi stanno vivendo i singoli giorni che sembrano molto lunghi e allo stesso tempo si chiedono: “Dov’è andato a finire quel mese?” come se il tempo stesse rallentando e accelerando.

Il Prof. Lewis ha detto che questo fenomeno potrebbe spiegare alcuni dei nostri “problemi personali” e ansie intorno alla pandemia

La pandemia ha colpito tutti in modo diverso: le routine di alcune persone non sono state interrotte, come le persone che hanno sempre lavorato da casa, mentre altre hanno dovuto affrontare interruzioni radicali. 

Ciò significa che le nostre scadenze personali non sono più sincronizzate con quelle di amici e familiari.

Non incontriamo più i colleghi, condividiamo con loro le pause pranzo o torniamo a casa sullo stesso autobus. I compagni di classe possono guardare le lezioni registrate in momenti diversi. 

Quando operiamo tutti nella nostra temporalità, è letteralmente più difficile coordinarci con gli altri“, ha detto il prof. Lewis.

Non c’è questo senso condiviso di progredire nel tempo in modo simile e questo fonda davvero … il nostro senso di comunità e la nostra affinità per gli altri. La sensazione che stiamo andando avanti insieme è importante.

Tuttavia, non è tutto negativo. C’è un lato positivo.

Secondo il Prof. Lewis, se non puoi incontrare qualcuno di persona con cui parlare in un bar locale e condividere una barzelletta o uscire ad un appuntamento, improvvisamente non importa dove sia questo qualcuno.

“Normalmente si diceva: “Dove sei? Forse potremmo incontrarci”. Ora è facciamolo [online] “, spiega il professore. 

Ora, poiché il nostro senso locale del tempo è così disgiunto, non sembra così diverso interagire con qualcuno che si trova in un fuso orario diverso o in un continente diverso. 

“Stiamo perdendo il nostro senso di comunità veramente locale … ma potresti guadagnare una comunità molto più dispersa.” 

Next Post

Varianti Covid: Utile mettere doppia mascherina?

Il Covid-19 come sappiamo è già mutato e gli esperti medici affermano che le sue nuove varianti sono ancora più contagiose. Medici ed epidemiologi raccomandano ancora di indossare mascherine per il viso come uno dei modi migliori per proteggersi dalla contrazione del virus, ma una singola mascherina è ancora sufficiente o […]
Varianti Covid Utile mettere doppia mascherina