Paul McCartney rivuole dalla Sony i diritti per le sue canzoni

Solo qualche giorno fa vi avevamo dato la straordinaria notizia di come, per la “modica” cifra di 750 milioni di dollari, la Sony si fosse aggiudicata il catalogo completo di capolavori della musica mondiale posseduto dal compianto Michael Jackson.

Decine di tracce del re del pop, ma anche i diritti per le canzoni dei Beatles, e proprio questi sono oggi, invece, l’oggetto del contendere.

Paul McCartney ha infatti avviato un’azione legale negli Usa per riacquisire i diritti sulle canzoni dei Beatles, che di recente sono appunto passati sotto il completo controllo della Sony che ha acquistato la quota del 50% dalla fondazione che cura la proprietà di Michael Jackson.

McCartney chiede la sua quota riguardante il 50% di 32 brani, mentre l’altra metà spetta a John Lennon (infatti tutte le canzoni erano accreditate a Lennon-McCartney, senza distinzione di paternità effettiva): per quanto riguarda questi la Sony – ATV ha da tempo raggiunto un accordo economico con la vedova Yoko Ono.

A rivelarlo è la rivista Billboard che sostiene che il Macca potrebbe farne richiesta nel gennaio del 2018: “Il Copyrights Act del 1976 dà ai cantautori la possibilità di recuperare parte dei loro diritti nel caso di canzoni scritte prime del 1978, gli autori possono recuperare quei diritti a distanza di 56 anni, ed il 56esimo anniversario del catalogo di Lennon e McCartney cade nel 2018”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Anche Rocco Siffredi va pazzo per Francesco Gabbani

In queste ore il “solito” Rocco Siffredi è impegnato a portare scandalo…

Novel Food, da gennaio 2018 insetti a tavola anche in Italia

A gennaio 2018 entrerà ufficialmente in vigore anche in Italia il regolamento…