Loredana Bertè, lo zia minaccia causa milionaria
Loredana Berte lo zia minaccia causa milionaria

Finalmente, dopo un lungo periodo di silenzio, di buio, di difficoltà nella vita privata e soprattutto economiche, Loredana Bertè iniziava a vedere la luce in fondo al tunnel, soprattutto grazie alla pubblicazione di una sua autobiografia, ma ecco arrivare un nuovo fulmine a ciel sereno, a turbare l’apparente serenità raggiunta.

Rodolfo Dato, zio da parte di madre della cantante, ha infatti comunicato di voler sporgere denuncia contro la nipote: “Il mio avvocato, Luca Anticoli, ha mandato alla Procura di Padova, competente per territorio, un’istanza di sequestro preventivo del libro ‘Traslocando è andata così‘.

TraslocandoE’ andata così” è appunto l’ autobiografia di Loredana Berté pubblicato dalla Rizzoli nel quale – stando allo stesso Dato – verrebbero riferiti fatti e opinioni gravemente diffamanti nei suoi confronti.

Nel libro, Loredana, a proposito dello zio, dichiara che lui è “un poco di buono che entrava ed usciva dalla galera”. Ma Dato si difende così: “Un’accusa infondata perché, fino all’età di 18 anni, ero incensurato. Mia nipote fa riferimento agli anni Cinquanta quando io ero minorenne e, allora, non ero stato in galera. La Rizzoli farebbe molto bene a ritirare il libro dal mercato prima che il magistrato lo sequestri perché è una vergogna editoriale”.

Lo zio è pronto a chiedere anche un cospicuo risarcimento, che poi riferisce essere intenzionato a dare in beneficenza.

Loading...
Potrebbero interessarti

I pinguini di Madagascar esordiscono col botto, sono primi al Box Office

Grande esordio per i “Pinguini di Madagascar”, che balzano in testa alla…

Dick Van Dyke 90 anni e non sentirli

Alla veneranda età di 90 anni è sempre uguale, Dick Van Dyke…