Perchè gli esseri umani vivono più a lungo di molti animali

Redazione

Gli scienziati sono giunti alla conclusione che più lentamente muta il codice genetico, più a lungo una persona vive.

gli esseri umani vivono piu a lungo di molti animali
foto@depositphotos.com

Ecco perchè gli esseri umani vivono più a lungo degli animali

Uno studio che tenta di far luce sui cambiamenti genetici con l’invecchiamento ha scoperto che, nonostante le enormi differenze nella durata e nelle dimensioni della vita, diverse specie animali finiscono la loro vita naturale con la stessa quantità di cambiamenti genetici.

I ricercatori del Wellcome Sanger Institute hanno condotto uno studio genetico su 16 specie, tra cui esseri umani, topi, leoni, giraffe, tigri e la talpa glabra, longeva e altamente resistente al cancro, confermando che tassi di mutazione più lenti portano a una vita più lunga.

Una mutazione è un cambiamento nella sequenza del DNA che, secondo il National Human Genome Research Institute, può essere il risultato di errori di copia del DNA commessi durante la divisione cellulare, l’esposizione a radiazioni ionizzanti, l’esposizione a sostanze chimiche chiamate mutageni o l’infezione da virus. Queste stesse mutazioni sono alla base del cancro.

Uno studio pubblicato sulla rivista Nature suggerisce che i tassi di mutazione somatica sono evolutivamente limitati e possono essere un fattore che contribuisce all’invecchiamento.

I cambiamenti genetici, noti anche come mutazioni somatiche, si verificano in tutte le cellule durante la vita di un organismo.

Questo è un processo naturale in cui le cellule acquisiscono tra 20 e 50 mutazioni all’anno negli esseri umani. La maggior parte di queste mutazioni sarà innocua, ma alcune di esse possono interrompere la normale funzione cellulare e portare al cancro.

È stato sorprendente trovare un modello simile di cambiamenti genetici negli animali che differiscono l’uno dall’altro. Ma l’aspetto più interessante dello studio deve essere la scoperta che la durata della vita è inversamente correlata ai tassi di mutazione somatica“, ha affermato il dottor Alex Kagan del Wellcome Sanger Institute.

I ricercatori hanno generato sequenze dell’intero genoma da 208 frammenti intestinali prelevati da 48 persone per misurare i tassi di mutazione nelle singole cellule staminali intestinali.

L’analisi del genoma ha mostrato che le mutazioni somatiche si accumulavano linearmente nel tempo e che erano causate dagli stessi meccanismi in tutte le specie, compreso l’uomo, nonostante le loro diverse diete e storie di vita.

Gli scienziati hanno anche notato che il tasso di mutazione somatica è diminuito all’aumentare della durata della vita di ciascuna specie.

Next Post

Esistono i superpoteri, il corpo umano li ha

Il corpo umano è un sistema complesso in cui si verificano contemporaneamente centinaia di processi diversi, stranamente non ci fermiamo mai a pensare quanti superpoteri riesce ad avere il nostro corpo. L’essere umano ha superpoteri che sottovalutiamo, ad esempio il cuore e i polmoni lavorano continuamente. Se una persona vive […]
Esistono i superpoteri il corpo umano li ha