Pericolo sottrazione Pin, attenzione agli smartwatch

Eleonora Gitto

Pericolo sottrazione Pin, attenzione agli smartwatch.

Attenzione perché gli smartwatch davvero potrebbero costituire un pericolo per i nostri bancomat.

Il problema sta nei sensori di movimento che ormai sono integrati in quasi tutti i device che si indossano, e quindi anche bracciali per fitness o orologi smart.

A lanciare l’allarme è stato uno studio accurato della famosa Binghamton University, negli Stati Uniti.

Lo studio è stato pubblicato anche sulle principali riviste scientifiche del settore.

In sostanza, se il sensore è molto preciso, potrebbe tracciare il movimento della mano e consentire quindi a dei ladri di ripetere i gesti operati sulla tastiera di un bancomat, sottraendo così illecitamente del denaro.

Dai test è risultato che la percentuale di successo all’accesso ai codici bancomat è stata addirittura dell’80%.

Una percentuale altissima. Come verifica, gli studiosi americani hanno utilizzato un complesso algoritmo capace di decifrare la password.

I malintenzionati potrebbero essere in grado di immettere nei dispositivi dei virus oppure intercettare le connessioni Bluetooth ai cellulari per entrare in possesso dei dati.

Prestare quindi molta attenzione quando si fanno operazioni bancarie agli sportelli esterni mentre si indossa uno smartwatch. Potrebbero esserci sgradite sorprese.

Next Post

Il Segreto, anticipazioni lunedì 11 luglio

Siamo pronti a iniziare una nuova settimana in compagnia de Il Segreto, la soap opera spagnola più amata dagli italiani, l’ultima settimana con lo stesso orario di programmazione di sempre: da settimana prossima infatti la soap verrà trasmessa nel pre serale di Canale 5. Nella puntata di oggi, lunedì 11 […]