Piattaforma petrolifera si incendia in Azerbaijan, 32 operai morti
Piattaforma petrolifera si incendia in Azerbaijan

In Azerbaijan, più precisamente nel Mar Caspio, è scoppiato un incendio in una piattaforma petrolifera; si tratta dell’ impianto di Guneshli, dove probabilmente per il forte vento e una tempesta sono divampate le fiamme che hanno ucciso trentadue operai. Altri quarantadue lavoratori sono rimasti feriti ma sono stati tratti in salvo dalle squadre di emergenza;

il lavoro di quest’ultime, però, è ancora ostacolato dal forte vento e dalle onde altissime che impediscono ai soccorsi di raggiungere la piattaforma; A riferire la tragica stima del disastro è Mirvari Gakhramanly, capo del comitato indipendente azero per la protezione dei diritti dei lavoratori petroliferi. Per fronteggiare l’emergenza, la compagnia di Stato dell’Azerbaijan ha istituito un quartier generale;

La società energetica Baku Socar ha reso noto che l’incendio è scoppiato durante la notte e che ha interessato la piattaforma numero dieci, dove si producono petrolio e gas. Secondo le fonti di Sky News della Gran Bretagna le piattaforme distrutte dalle fiamme potrebbero essere addirittura tre, ma per ora non è un dato certo.

Le indagini sono in corso soprattutto per trovare i tre operai dispersi: questi ultimi si trovavano in una piccola cabina abitativa che durante la tempesta è stata trasportata in mare aperto.

Loading...
Potrebbero interessarti

Fermato in aeroporto, nel bagaglio a mano cacca di alce

Fermato in aeroporto con delle “pepite” di cacca di alce nel suo…

Muore per coronavirus, parte una falsa campagna di donazioni

Giorni dopo la morte di Nick Matthews, ex agente di polizia di…