Pisa avrà la sua ruota panoramica con vista sulla Torre pendente
Pisa avrà la sua ruota panoramica con vista sulla Torre pendente

Sarà alta 56 metri e avrà un diametro di 50 metro la ruota panoramica che si affaccerà sulla Torre di Pisa.

E così anche Pisa avrà il suo “London Eye”.  Dall’alto dei suoi 56 metri, si potrà godere di un panorama straordinario.

La Giunta comunale di Pisa, dunque, ha approvato il progetto della ruota panoramica che sorgerà in via Pietrasantina, poche centinaia di metri da piazza dei Miracoli.

Dall’alto della ruota la vista potrà spaziare fino al Parco Naturale di San Rossore e al mare della Versilia da un lato e dall’altro, verso sud, sulla Torre, il Battistero, il Duomo e il camposanto monumentale.

E se si sposta lo sguardo un poco più giù, si potrà vedere in un solo colpo d’occhio la Pisa medievale della Repubblica marinara con i palazzi storici che sorgono davanti alle sponde dell’Arno.

I lavori della Torre dovrebbero iniziare entro la prossima estate. Andrea Ferrante, assessore alla Cultura e attività produttive, ha spiegato: “La ruota sorgerà nel parcheggio dei pullman, dove ogni anno arrivano 2,5 milioni di turisti, a 5 minuti a piedi da piazza dei Miracoli. Ci sarà una sperimentazione di tre mesi e poi anche la nostra città avrà una ruota come Parigi, Londra e Vienna”.

“La ruota – continua Ferrante – non sarà solo un’attrattiva ma anche un luogo per mostrare ai turisti che a Pisa non c’è solo la Torre ma tutta la città è bellissima, da visitare”.

Per l’assessore allo Sport, all’ambiente e alla sicurezza urbana Salvatore Sanzo, con la ruota panoramica si fa una buona operazione di marketing turistico, perché: “Non possiamo vivere di rendita con la sola Piazza dei Miracoli, ma dobbiamo pensare anche qualcosa di diverso e persino una grande giostra, come la ruota, può fare la differenza”.

Italia Nostra, però, non si mostra convinta dell’idea. Infatti, Leonardo Rombai, docente universitario e membro del direttivo toscano dell’associazione ambientalista, spiega: “Siamo stati contrari a un progetto simile che qualcuno aveva pensato per il Parco delle Cascine a Firenze e un gigante meccanico alto come la Torre di Pisa e a due passi dalla piazza non mi sembra una grande idea”.

“La ruota del Prater di Vienna è lì da secoli — aggiunge la Presidente regionale Mariarita Signorini —. Londra, che non può essere paragonata per dimensioni a Pisa, ha un’anima molto moderna, grattacieli, grandi palazzi. Nella città della Torre una ruota dal diametro di cinquanta metri a due passi da piazza Miracoli non ha proprio senso”.

Sarà così? Vedremo alla fine dei tre mesi di sperimentazione, rispondono i progettisti.

Loading...
Potrebbero interessarti

Monfalcone, dialogo aperto fra amministrazione e Fincantieri

Dialogo aperto a Monfalcone fra amministrazione cittadina e Fincantieri. Verso la metà…

Trento, tragedia della follia: ammazza i figli e si getta dal precipizio

Tragedia della follia a Trento: ammazza a martellate i figli e poi…